contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Sostegno family friendly nelle imprese, incontro in Comune per promuovere il bando regionale prorogato al 31 maggio

3' di lettura
62

Al fine di portare a conoscenza del più ampio numero di imprese del territorio il bando della Regione Marche relativo ad un sostegno family friendly nelle imprese, è stato organizzato ieri pomeriggio nella sala consiliare del Comune di Ancona un convegno su iniziativa del Forum delle Associazioni Familiari delle Marche, di ANCI-Marche e di Confindustria Marche. L'evento si è svolto in occasione della Giornata Internazionale della Famiglia.

Numerosi i relatori, a testimonianza della vasta e articolata portata del progetto: insieme all'assessore comunale alla Famiglia e alle Pari Opportunità Orlanda Latini, l’assessore alla Formazione e Lavoro della Regione Marche, Stefano Aguzzi, il presidente nazionale del Forum delle Associazioni Familiari, Adriano Bordignon, il Coordinatore regionale ANCI Marche, Marcello Bedeschi, il Direttore Confindustria Ancona, Paolo Pietro Centofanti, il Direttore Direzione centrale ISTAT, Stefano Menghinello, la Dirigente ISTAT Area Nord Est Roberta Palmieri, la Vice presidente Confcooperative Marche, Giorgia Sordoni, la funzionaria del Dipartimento Politiche sociali, Lavoro, Istruzione Formazione della Regione, Simona Pasqualini, il Direttore della Clementoni spa, Pierpaolo Clementoni, ed il Vice presidente Forum associazioni familiari Marche Paolo Perticaroli che ha coordinato l'incontro.

Il bando vuole dare attuazione alle “Linee guida per il sostegno alla realizzazione di interventi di family friendly nelle imprese” e allo specifico Decreto del settore Servizi per l’impiego e Politiche del lavoro, mettendo a disposizione risorse per aiutare imprese e famiglie ad allearsi allo scopo di migliorare la qualità della vita, la produttività, e di creare un clima favorevole in entrambi i contesti. La scadenza del bando per l’accesso delle imprese a tali misure è stato prorogato al 31 maggio, dato il grande interesse riscontrato. E' stata inoltre fissata una seconda finestra temporale per l'accesso per l'anno 2025 (da gennaio, con scadenza a marzo) per consentire l'attuazione di un "progetto importante, che impatta su diverse realtà del welfare e riguarda donne che hanno figli in età prescolare ma anche oltre". Possono ad esempio essere attivati asili aziendali, interni o in spazi esterni, come i Comuni, oppure servizi pre-scuola e post-scuola, o iniziative estive, può esseere fornito sostegno a familiari e cure a familiari con disabilità mediante in carichi a soggetti e strutture specializzate, quali le cooperative sociali che svolgono servizi paarticolari. Il bando – presentato anche a queste ultime in tutta la regione- prevede una molteplicità di possibilità. Le imprese possono presentare un progetto come singola impresa ma anche fino tre imprese insieme. I progetti presentati verranno valutati da una commissione.

Significativi e diversificati i contributi portati all'incontro di ieri da ciascuno dei relatori, ciascuno con la propria competenza ed esperienza, dall'ambito del terzo settore e delle cooperative, alle istituzioni e alle imprese, con un excursus anche nelle prospettive demografiche nel nostro Paese, non propriamente rassicuranti. L'assessore alla Famiglia e Pari Opportunità ha illustrato iniziative e servizi in favore delle famiglie, sia e soprattutto sul piano del sostegno economico, sia su quello dell'offerta formativa e di servizi e occasioni di aggregazione e per il tempo libero, come il primo Festival della famiglia al via da oggi pomeriggio e fino a domenica prossima, al parco della Cittadella.

Info bando tel 071. 806.3246/3248 (v. allegato)

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2024 alle 13:30 sul giornale del 18 maggio 2024 - 62 letture






qrcode