contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

Sopra una barbieria abusiva, al piano di sotto un market etnico irregolare: la scoperta della Polizia

1' di lettura
292

Ad ulteriore esito dei controlli “Alto impatto” predisposti giovedì scorso dal Questore di Ancona, si comunica che personale della Squadra amministrativa e di Sicurezza della Questura ha notificato in data odierna una sanzione amministrativa di 5000 euro, per violazione della normativa regionale (legge 17/2007) che impone l’iscrizione in appositi registri di categoria, ad un soggetto nigeriano di 38 anni che aveva approntato una sala da barba del tutto abusiva posta al piano di sopra del negozio di cui sopra, ed era intento, al momento del controllo, a tagliare i capelli con un rasoio elettrico ad alcuni avventori connazionali, nella circostanza tutti identificati.

Inoltre, ulteriori accertamenti hanno permesso di verificare come l’esercizio di vicinato di corso C. Alberto controllato, di cui era titolare E.O.T. cittadina nigeriana di 60 anni, è risultato operare in maniera del tutto abusiva in quanto la suddetta titolare era stata cancellata dagli elenchi della camera di commercio per vari inadempimenti amministrativi, tributari e di rintracciabilità. La titolare dell’esercizio di vicinato dovrà quindi rispondere, in solido, del pagamento della sanzione amministrativa sopra indicata.

Come si ricorderà, al momento del controllo, il negozio appariva in pessime condizioni igienico sanitarie; il frigo congelatore conservava circa 70 kilogrammi di carne, posta in vendita, a temperatura inferiore a quella prevista dalla legge, che è stata nella circostanza sequestrata, in attesa di essere distrutta.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2024 alle 15:38 sul giornale del 22 maggio 2024 - 292 letture






qrcode