contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
articolo

Base Popolare Marche presenta il suo Manifesto per l'Europa. Gian Mario Spacca "Vogliamo un'Europa unita, competitiva e giovane"

2' di lettura
166

L'Europa, specialmente in questo momento, è un argomento decisamente sensibile, visti gli evidenti cambiamenti che stanno influenzando direttamente o indirettamente proprio l'andamento dell'Eurozona.

E proprio in questo momento importante per l'Unione e per le vite di tutti i cittadini europei, Base Popolare Marche, il progetto aperto di politica attiva che vede nella figura di Membro del Comitato Strategico di Base e Popolare, l'ex governatore Gian Mario Spacca, ha deciso di illustrare il suo "Manifesto per l'Europa".


Si tratta di un documento identitario, pensato per segnare in maniera concreta la rotta per l'Europa di domani, con lo scopo di fungere da bussola per l'imminente voto europeo. D'altronde, il distacco tra la vita delle persone e le istituzioni è sempre più marcato, infatti, la perdita di contatto tra elettori e partiti tradizionali non è più un segreto. Tutto questo è inoltre accompagnato dalla presenza di movimenti populisti che non affrontano con competenza le sfide economiche ed umane del futuro.


Il Manifesto di Base Popolare vuole rappresentare un rinnovato impegno per un'Europa ed una politica che sia legata ai cittadini, dalla giustizia sociale al supporto ai giovani, passando per l'importanza della cultura alla necessaria implementazione di un piano industriale europeo al fine di rafforzare la competitività dell'Unione nei settori industriali chiave per il futuro, tra cui energia, sicurezza e tecnologia.


Gian Mario Spacca, attraverso un importante intervento, ha manifestato la necessità di un'Europa nuova, lontana dal "vassallaggio" che oggi la relega a ruolo di partner minore. Ciò sarà possibile solo attraverso una nuova rivoluzione, che non passerà attraverso i lunghi tempi dei trattati, ma sarà guidata da una serie di interventi strutturali. L'intervento della 26enne marchigiana Agnese Paolucci invece si è basato sull'importanza dell'Erasmus, della condivisione delle esperienze e di una valorizzazione delle figure professionali in grado di padroneggiare altre lingue, come l'inglese. Lo scopo di questo nuovo soggetto politico, è infatti quello di formare le nuove generazioni che si interfacceranno con il mondo politico arrivando a creare una classe dirigente che unisca la visione locale e quella internazionale.


Base Popolare, non si presenterà alle Elezioni Europee, infatti vuole essere partner attivo di chi proverà a realizzare una Europa nuova e più unita. Questo sarà possibile attraverso la firma di patti e accordi con le strutture provinciali, regionali e nazionali che porteranno queste linee guida a Bruxelles.



Questo è un articolo pubblicato il 25-05-2024 alle 15:55 sul giornale del 26 maggio 2024 - 166 letture






qrcode