contatore accessi free

Spettacolo della mensa del povero: parla il sindaco Sturani

pane 1' di lettura Ancona 03/04/2008 - Ho assistito con vero piacere, l\'altra sera, alla rappresentazione de \"Il pane dei poveri\", l’opera messa in scena da “La strada”, la prima compagnia teatrale italiana stabile composta da poveri e senza dimora della città.

Vedere così tanta gente dentro e fuori dal teatro è stato un segnale importante, di solidarietà e di affetto, che la città di Ancona esprime verso i meno fortunati. L’Amministrazione comunale sarà ben lieta di collaborare all’organizzazione di una seconda serata, che permetta di assistere allo spettacolo anche a chi è rimasto fuori l\'altra sera.


Agli autori, sceneggiatori e musicisti della compagnia e agli organizzatori dico grazie, anche a nome della città, perché ci hanno raccontato la storia della Mensa del povero, una realtà che ormai, dopo settant’anni, fa parte dell’identità anconetana ed è la dimostrazione tangibile della nostra capacità di organizzarci, di attivarci e di diventare una garanzia affidabile e duratura per chi non può contare sulle sicurezze fondamentali: la casa, il lavoro, il cibo di ogni giorno.


Dalla mensa di Padre Guido, inoltre, questi \'invisibili\' della società hanno sempre trovato anche un sostegno più profondo per i loro disagi esistenziali, grazie al lavoro costante delle suore, dei missionari saveriani e dei volontari. Questo lo abbiamo sentito dalle parole dei protagonisti e per questo impegno duraturo e affidabile ringrazio anche coloro che ogni giorno prestano il loro servizio a favore della Mensa.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 aprile 2008 - 1245 letture

In questo articolo si parla di spettacolo, attualità, ancona, comune di ancona, pane, mensa dei poveri





logoEV
logoEV