contatore accessi free

Test d\'ammissione falsati alla facoltà di medicina

Studenti universitari 2' di lettura Ancona 02/09/2008 - Test d\'ingresso falsati a medicina. Per la truffa sono stati indagati studenti, genitori ed insegnanti, ed è stato, poi, arrestato un ex docente ritenuto la \"mente\" del piano. si tratta di Marcantonio Pollice.

I militari della Guardia di finanza del comando provinciale di Bari, ieri mattina, hanno arrestato Marcantonio Pollice, ex docente universitario. Per lui l\'accusa è di associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata ai danni dello Stato. Infatti, nel corso delle indagini sui test d\'ammissione falsati delle facoltà di medicina ed odontoiatria delle Università di Ancona, Bari, Chieti e Foggia, l\'ex docente universitario è risultato essere la \"mente\" della truffa.


Inoltre, secondo gli accertamenti delle fiamme gialle avrebbe offreto aiuti ad alcuni partecipanti ai test d\'ingresso. Gli aiuti illeciti offerti dal docente in pensione ai partecipanti ai test d\'ingresso sarebbero giunti prima della consegna degli elaborati, attraverso l\'invio di sms contenenti le risposte ai quesiti. Così, il gip Giulia Romanazzi, su richiestab del sostituto procuratore Francesca Romana Pirrelli, ha emesso subito il provvedimento di arresti domiciliari.


Provvedimento scaturito a seguito dell\'informativa consegnata a luglio al gip dagli investigatori. Ma l\'indagine era stata avviata nel 2007, al termine della prova di ammissione del 5 settembre. Oltre a Pollice, con l\'accusa di truffa allo Stato sono indagati un docente presso la facoltà di Medicina e Chirurgia, dirigente medico presso l\'Azienda ospedaliera Policlinico di Bari, un ordinario presso l\'Università Politecnica della Marche di Ancona, presidente del relativo corso di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria, nominato presidente della Commissione d\'esame per la prova di ammissione al corso di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria del citato Ateneo marchigiano, una docente presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell\'ateneo abruzzese che ricopriva l\'incarico di Commissario responsabile d\'aula per la prova d\'ammissione al corso di laurea in medicina e chirurgia, madre di uno degli allievi di Pollice.


Gli studenti indagati per truffa ai danni dello Stato sono poco piu\' di 50, poi ci sono anche numerosi genitori degli studenti. Nel corso delle indagini, sono stati sequestrati anche alcuni computer con i quali venivano inviati i messaggi ai partecipanti ai test d\'ammissione.






Questo è un articolo pubblicato il 02-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 02 settembre 2008 - 2224 letture

In questo articolo si parla di cronaca, università, truffa, genitori, ancona, studenti, Sudani Alice, bari, docenti, foggia, test ammissione, chieti, facoltà di medicina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/et5s





logoEV
logoEV