contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Imprese e solidarietà: un nuovo progetto della Cna in Brasile

2' di lettura
1115

E\' un piano di lavoro davvero articolato quello relativo al \"Progetto Queimadas\" che vede la Cna collaborare con il Centro Missionario di Osimo in questa particolare area situata nella zona di Bahia, in Brasile, denominata anche \"triangolo della fame\".

Per opera della Cna Provinciale di Ancona, nella piccola frazione di Espantagado, è già stata costruita ed è già attiva, la scuola materna \"Marco Picciaiola\", in grado di ospitare 75 bambini. Procedono a pieno ritmo anche i lavori di costruzione del Villaggio Marche Italia, un luogo dove stanno sorgendo alloggi abitativi costruiti da squadre di muratori, idraulici, falegnami locali ai quali è stato insegnato un mestiere. Un\'opera, questa, realizzabile grazie soprattutto all\'intervento della Regione Marche. Ora, la Cna è impegnata in un nuovo progetto per la costruzione di un Centro Polifunzionale che verrà intitolato alla memoria del collega Claudio Venanzi, scomparso nel 2007.


L\'opera prevede la costruzione di uno spazio ampio nel quale i ragazzi e le ragazze diversamente abili possano svolgere attività di ricreazione, fisioterapeutiche riabilitative e motorie. Sarà un complesso con vari locali per un totale di 150 metri quadrati, che sorgerà accanto alla scuola per ragazzi diversamente abili \"Tina Colosi\", costruita otto anni fa dal Centro Missionario di Osimo, divenuta negli anni troppo angusta per ospitare le crescenti esigenze della popolazione locale. \"Soltanto nell\'anno corrente - spiega il presidente provinciale Cna Renato Picciaiola, che si è recato diverse volte sul posto per seguire i vari progetti - il centro Tina Colosi ha assistito ben 30 ragazzi. La richiesta di aiuto per ampliare gli spazi a loro disposizione, soprattutto adattandoli alle loro particolari esigenze, ha subito incontrato l\'interesse della Cna, che desiderava ricordare un grande amico scomparso, Claudio Venanzi. Siamo sicuri che Claudio avrebbe appoggiato questo progetto, in grado di dare aiuto concreto a questi ragazzi, e una speranza in più ai volontari che per loro si impegnano\".


L\'investimento complessivo è stimato sui 12.000 euro circa. I lavori sono cominciati nel mese di agosto. La struttura sarà pronta entro qualche mese.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 settembre 2008 - 1115 letture