contatore accessi free

C. I.: fuori luogo l\'idea di trasferire la stazione marittima al Mandracchio

porto ancona 1' di lettura Ancona 11/10/2008 - \"Bene ha fatto il sindaco Sturani a rigettare senza dargli troppo spago l’ammuffita idea della destra dell’ennesimo parcheggio sotto piazza Cavour\".

Le città sono orientate ovunque oggi nel realizzare adeguati parcheggi periferici, collegati col centro con sistemi di scorrimento veloce, vietando o comunque disincentivando il mezzo proprio. Anche la maggioranza ad Ancona ha scelto col patto programmatico con gli elettori di muoversi in questa direzione, dove molto resta da fare, ma non si parte da zero. Di quello che c’è, snodo fondamentale è la stazione marittima, che già consente l’arrivo in centro a centinaia di pendolari, ai quali per altro deve essere garantita la ripartenza con lo stesso mezzo dopo il lavoro, anche in una eventuale sperimentazione razionalizzatrice.



La stazione marittima consente di essere già in centro senza altri mezzi, ed è terminale ideale da potenziare, non a caso considerata essenziale nei progetti di metropolitana di superficie. Per questo suona quanto mai stonata e fuori luogo l’idea di trasferirla al Mandracchio, avanzata dal presidente dell’Autorità portuale Montanari, personaggio già altra volta sfiduciato dagli Enti locali. Per altro metropolitana “di superficie” non vuol dire che è obbligatorio che tutti i tratti siano in superficie, e se ci sono incroci da snellire non mancano certo soluzioni tecniche praticabili e compatibili con la salvaguardia di una stazione d’arrivo, che Ancona ha già in posizione felice senza doversela inventare.


dal Partito dei Comunisti Italiani
Sezione "Tina Modotti"





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 ottobre 2008 - 921 letture

In questo articolo si parla di politica, Partito dei Comunisti Italiani, porto di ancona





logoEV
logoEV