contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPETTACOLI

comunicato stampa
E\' alle porte la Stagione Opera Balletto Recital delle Muse

3' di lettura
1871

The Emperor Jones, Rigoletto e il recital di Saimir Pirgu Elogi dall’America per la scelta di The Emperor Jones.

È alle porte la Stagione Opera Balletto Recital 2008-09 della Fondazione Teatro delle Muse (che si apre il 13 dicembre con il balletto di Roland Petit), e parte lo sbilgiettamento delle due opere in cartellone e del recital. In vendita da mercoledì 10 dicembre i singoli biglietti per le due Opere: The Emperor Jones (23 e 25 gennaio 2009) e Rigoletto (24, 26 febbraio e 1 marzo 2009) e per il recital del Tenore Saimir Pirgu (8 febbraio 2009). Prezzi invariati rispetto all’anno scorso. Il 23 e il 25 gennaio 2009 in scena dunque la prima opera The Emperor Jones; opera in due atti da un dramma di Eugene O’Neill dove la musica di Louis Gruenberg, allievo di Busoni, mischiando espressionismo europeo e jazz americano, crea un’opera da uno dei più famosi drammi del teatro americano.




L’opera racconta la storia di Brutus Jones, un nero americano che, accusato di aver ucciso un uomo, evade dalla prigione e fugge in un’isola dei Caraibi dove si autoproclama imperatore. Il protagonista (Brutus Jones, Emperor) sarà interpretato dal baritono panamense-americano Nmon Ford, affiancato dal tenore Mark Milhofer nei panni di Henry Smithers, dal soprano La Verne Williams (una vecchia nativa) e dal ballerino Jean Ndiaye. Regia, scene e luci sono affidate ad Henning Brockhaus (lo studio dei costumi e delle immagini elettroniche è in collaborazione con l\'accademia di belle arti di macerata) e la direzione d’orchestra a Bruno Bartoletti che conduce l’Orchestra Filarmonica Marchigiana e il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini”. Anche in America si parla già di The Emperor Jones, infatti il professor Philip Gossett (Presidente dell’American Musicological Society), con un pezzo tradotto e pubblicato sulla Domenica de Il sole 24 ore del 30 novembre 2008, elogia la scelta di Ancona dell’opera contemporanea. Ritorno ai classici per l’altra opera in Stagione, il 24 e 26 febbraio e il 1 marzo in scena Rigoletto, opera in tre atti di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave tratta dal dramma di Victor Hugo Le Roi s\'amuse.




Sul palco importanti protagonisti: il baritono bulgaro Vladimir Stoyanov debuttante nel ruolo del titolo, nel ruolo di Gilda il soprano Annick Massis, il giovanissimo tenore americano Stephen Costello che sarà il Duca di Mantova, il mezzosoprano Stefanie Irányi nel ruolo di Maddalena, il basso Arutjun Kotchinian che interpreterà Sparafucile e poi Tiziana Tramonti (Giovanna), Francesco Palmieri (Il Conte di Monterone), Giovanni Guagliardo (Marullo), Pietro Picone (Matteo Borsa), Giacomo Medici (Il Conte di Ceprano), Olga Maria Salati (La Contessa di Ceprano) e Valentina Chiari (Paggio della Duchessa).




La regia è di Stefano Vizioli, la direzione di Bruno Bartoletti con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana e il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini”. Tra le due opere, l’8 febbraio ci sarà il recital di canto del tenore Saimir Pirgu, accompagnato al pianoforte da Paolo Andreoli, che riceverà il Premio internazionale “Franco Corelli”, giunto ala quarta edizione, per l’interpretazione del ruolo di Alfredo in La traviata andata in scena al Teatro delle Muse nel febbraio/marzo 2008. www.teatrodellemuse.org biglietteria Teatro delle Muse via della Loggia – 071.52525 aperta dal martedì al sabato dalle 10 alle 17.