contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Calzecchi Onesti, Amagliani: sono al vostro fianco per il diritto allo studio

2' di lettura
1317

amagliani all\'assemblea dell\'Istituto IPSIA – IPC Podesti Calzecchi-Onesti

Protesta delle IV e V Classi dell’Istituto Calzecchi Onesti contro il taglio dei fondi per i corsi della terza area professionalizzante.  L’assessore Benatti, impegnata con i Rettori Universitari, ha garantito un urgente intervento presso il Ministero per correggere una situazione che mette a rischio l’esito dei percorsi scolastici.

Le quarte e quinte classi dell’Istituto IPSIA – IPC Podesti Calzecchi-Onesti di Ancona sono da ieri riuniti in assemblea permanente dopo aver ricevuto stamattina la notizia che il Ministero dell’Istruzione, per l’anno scolastico in corso, non assicurerà i fondi per la realizzazione dei corsi teorico–pratici della Terza Area degli Istituti professionali. Si tratta di corsi della cosiddetta area professionalizzante che si svolgono secondo moduli incentrati sulla pratica lavorativa e che interessano il biennio finale. Rientrano, infatti, nell’ambito della programmazione annuale degli istituti professionali e fanno parte dei Piani dell’offerta formativa, in quanto curricolari e concorrenti a determinare le valutazioni in itinere e finali degli alunni. L’assessore regionale Marco Amagliani è stato sensibilizzato sulla questione e ieri mattina ha partecipato all’assemblea studentesca presso l’Istituto.



“Sono al vostro fianco – ha detto rivolto agli studenti – e la Regione vi sarà vicino con la massima disponibilità a seguire l’evoluzione della vicenda, come ha assicurato anche l’assessore all’Istruzione, Stefania Benatti che ha garantito il suo intervento urgente presso il Ministero dell’Istruzione perché si inverta questa situazione di grave difficoltà per le scuole, gli studenti e le famiglie. Non è giusto che a questo punto dell’anno scolastico e del percorso curricolare, i ragazzi e le famiglie non possano avere certezze sull’esito del percorso scolastico e sugli inserimenti lavorativi futuri. Lo Stato non può penalizzare proprio l’area di istruzione-formazione, mentre si sente parlare di necessità di connessione tra questi due sistemi per garantire un futuro lavorativo ai giovani. Voi chiedete legittimamente di esercitare il massimo diritto – ha concluso Amagliani - quello allo Studio e di vedere realizzate le aspirazioni professionali secondo il percorso intrapreso”.



Gli studenti hanno annunciato che oggi si riuniranno in assemblea a Piazza Cavour ad Ancona, alla quale seguirà una manifestazione di protesta sotto la sede dell’Ufficio Scolastico Regionale.





amagliani all\'assemblea dell\'Istituto IPSIA – IPC Podesti Calzecchi-Onesti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2010 alle 16:41 sul giornale del 19 gennaio 2010 - 1317 letture