Al teatro delle Muse 'Don Pasquale' di Donizetti

Don Pasquale 4' di lettura Ancona 03/03/2011 -

Dopo il grande successo ottenuto con Così fan tutte la Fondazione Teatro delle Muse presenta la seconda opera in cartellone per la Stagione Lirica 2010/ 2011: Don Pasquale, di Gaetano Donizetti, in scena venerdì 4 marzo alle ore 20.30 e domenica 6 marzo alle ore 16.



La Stagione Lirica 2010/2011 della Fondazione Teatro delle Muse prosegue portando in scena i capolavori del repertorio operistico italiano ed europeo: il 4 e il 6 marzo appuntamento con il Don Pasquale di Donizetti, regia di Andrea De Rosa, direttore d’orchestra è Bruno Campanella, le scene sono di Italo Grassi e i costumi del premio Oscar Gabriella Pescucci. Gli interpreti: Don Pasquale è Carlos Chausson, Norina è Sandra Pastrana, Ernesto è Alexey Kudrya, Dottor Malatesta è Borja Quiza, Un notaro è Giacomo Medici. L’allestimento è della Fondazione Ravenna Manifestazioni. Don Pasquale è un opera buffa che si distingue per la sua natura leggera e comica caratterizzata dagli elementi tipici della commedia dell’arte: una trama divertente e sempre attuale, un matrimonio fasullo e contraffatto, travestimenti, truffe e imbrogli. La musica fu scritta di getto in soli dieci giorni e caratterizza musicalmente le situazioni e i personaggi creando una satira dolce e amara che si sviluppa al ritmo di una musica brillante. Il taglio farsesco nel Don Pasquale è bilanciato dalla rappresentazione della dimensione patetica della “commedia umana”: l’ uomo anziano e ingenuo che si rende improvvisamente conto di essere diventato vecchio; da qui il senso della connotazione di “opera buffa”: un’opera umoristica e amara al contempo in cui l’ilarità si unisce alla delicatezza dei sentimenti rendendo l’opera un eccellente esempio di commedia comico–sentimentale.

L’arguzia e il ritmo musicale contraddistinguono l’intreccio: il vecchio e avarissimo Don Pasquale per porre un freno alle spese del proprio nipote Ernesto decide di farlo sposare. Ma il giovanotto rifiuta poiché ama segretamente Norina. Lo zio, allora, per diseredarlo, senza incorrere nelle disposizioni di legge, decide di sposarsi a sua volta. La minaccia è grave ed il medico di famiglia, Dottor Malatesta, che vuol salvare il nipote, presenta a Don Pasquale Norina. Don Pasquale cade nell’imbroglio e firma un contratto di nozze nel quale dona tutti i suoi beni alla consorte. Ottenuto ciò la ragazza muta improvvisamente la propria remissiva modestia in una sfrenatezza di capricci e di spese che portano il povero vecchio alla disperazione. Dopo qualche giorno di così persuasiva cura, egli è ben felice di essere messo al corrente dell'inganno e di acconsentire al matrimonio tra suo nipote e la ragazza. L’opera si regge sul parallelismo fra gli effetti comici, propri della commedia degli equivoci, e il dramma della solitudine del protagonista: tutti gli elementi concordano nella creazione di un capolavoro contraddistinto da una varietà di colori e sfumature presenti sia nella caratterizzazione musicale delle situazioni, sia nella psicologia dei personaggi. Sul palco l’Orchestra Filarmonica Marchigiana e il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini” con Maestro del coro, David Crescenzi. In occasione degli appuntamenti serali della Stagione Lirica (4 marzo la prima di Don Pasquale, 29 aprile Concerto per L’Unità d’Italia, 3 maggio Recital di Sonia Ganassi) la Fondazione Teatro delle Muse ha attivato una collaborazione straordinaria con l’azienda Conerobus e con l’ Autorità Portuale. Per gli spettatori della Stagione Lirica l’Autorità Portuale mette a disposizione 150 posti auto presso il cancello 15 al costo di 3 euro fino alle 23.45.

Con l’azienda Conerobus, la Fondazione Teatro delle Muse mette a disposizione alcune navette notturne riservate che, al termine dello spettacolo serale del 4 marzo, saranno disponibili da Piazza Kennedy e dirette al Parcheggio degli Archi e alla Stazione FFSS. Le navette, regolari autobus da 80/85 persone, saranno a disposizione degli spettatori MUNITI DI REGOLARE BIGLIETTO (devono munirsi PRIMA del biglietto, perché sull’autobus non sarà possibile averlo) In occasione del Don Pasquale, le corse della navetta riservata da Piazza Kennedy saranno due: alle ore 23.30 alle ore 23.50 E’ previsto inoltre un dopo teatro con gli artisti con buffet al Salone delle Feste Quota di partecipazione 20 euro.

Per informazioni e biglietti: 071.52525 – biglietteria@teatrodellemuse.org






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-03-2011 alle 19:11 sul giornale del 04 marzo 2011 - 982 letture

In questo articolo si parla di teatro, ancona, spettacoli, teatro delle muse, fondazione teatro delle muse, gaetano donizetti, don pasquale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/h31





logoEV