Ciclismo: la Gran Fondo del Conero Cinelli 'invade' Ancona

Gran Fondo del Conero 7' di lettura Ancona 11/03/2011 -

Il grande giorno è arrivato. La Gran Fondo del Conero Cinelli è già in fermento per l’arrivo in città dei tanti ciclisti giunti da ogni parte d’Italia per partecipare a una delle più prestigiose gare di inizio stagione.



Rassicuranti anche le previsioni meteo sulle Marche, almeno per la mattinata di domenica, che dovrebbero consentire il tranquillo svolgimento della manifestazione. La perturbazione sulla costa adriatica è prevista per il pomeriggio.

La gara accolta dal viale della Vittoria Domenica mattina sveglia all’alba per i partecipanti che si raduneranno lungo il viale della Vittoria già a partire dalle 7, accolti dal professionista Simone Stortoni, il testimonial della manifestazione insieme all’altra campionessa Barbara Lancioni. Per primi partiranno i “Senza Fretta”, i cicloturisti che amano pedalare facendo più attenzione alle bellezze del paesaggio e alle bontà enogastronomiche piuttosto che al cronometro. Alle 9 il via alla Gran Fondo del Conero Cinelli, l’agonistica che si svolge su due percorsi: il “Lungo” di 135 chilometri, con il Gpm a Filottrano, e il “Corto” di 90 chilometri.

Bandiera a scacchi Alla partenza la bandiera a scacchi sarà abbassata dagli assessori comunali Michele Brisighelli (Sport) e Fabio Borgognoni (Viabilità), mentre ad accogliere i corridori sulla linea del traguardo saranno il sindaco Fiorello Gramillano e l’assessore regionale al Turismo Serenella Moroder.

La Granfondina Mcdonald's per tutte le famiglie anconetane Ma la Gran Fondo del Conero Cinelli, al di là dell’evento sportivo, vuole richiamare l’attenzione della città e dei suoi abitanti sulla bicicletta come mezzo di trasporto alternativo. Un mezzo che contribuisce a rendere più vivibile la città e consente di riappropriarsi del centro storico e delle bellezze che nasconde. È con questo spirito che è nata la Granfondina Mcdonald's, una pedalata per le vie cittadine aperta a tutti, ma che vuole coinvolgere soprattutto i più giovani, attraverso la promozione dell’iniziativa nelle scuole. Una tranquilla pedalata in compagnia con lo slogan “Vivere la città” che si propone come un momento di festa per l’intera famiglia. La partecipazione è gratuita e non richiede allenamento. Ci si può iscrivere anche al mattino, prima della partenza. A tutti i presenti sarà offerto un oggetto ricordo, oltre al buffet a fine pedalata. La partenza della Granfondina Mcdonald's , alle 9,30, dopo il via della Gran Fondo agonistica, sempre da viale della Vittoria. Arrivo previsto entro le 10,30

L’attenzione per l’ambiente è concretizzata da Ecocorsa, un’iniziativa volta a sensibilizzare i partecipanti al rispetto dell’ambiente attraverso la raccolta dei “rifiuti”, prodotti durante la corsa, in appostiti contenitori dislocati nelle zone ristoro.

Questo il percorso della Granfondina McDonald’s: viale della Vittoria (piazza Diaz), corso Stamira, via 29 Settembre, scalo Vittorio Emanuele II, banchina Giovanni da Chio, largo Fiera della Pesca, rotonda via Luigi Einaudi, via Enrico Mattei (giro all’interno del Porto Turistico Marina Dorica), via Enrico Mattei, SS 681, Porta Borgo Pio, via Guglielmo Marconi, galleria San Martino, via San Martino, via Antonio Giannelli, viale della Vittoria.

Studenti in bici La Gran Fondo del Conero Cinelli ribadisce la sua natura “sociale” attraverso tante iniziative, fra queste spicca il Trofeo Universitario, un premio istituito per promuovere lo sport fra i tanti studenti che risiedono nel capoluogo e coinvolgere la popolazione studentesca in uno degli eventi spotivo-popolari più importanti di Ancona. Al termine della gara verrà stilata una classifica riservata esclusivamente agli studenti.

Il Conero Village: un’expo dello sport e dei prodotti locali Il Conero Village, quartier generale dell’evento in piazza Diaz, si animerà da sabato mattina con l’apertura degli stand e la consegna del pettorale e dei pacchi gara ai partecipanti. Fra gli stand dell’Expo dei tantissimi espositori di prodotti sportivi (dall’abbigliamento al materiale tecnico) ed enogastronomici locali, tanto spazio per lo spettacolo e il divertimento, grazie alla presenza dei Dj e degli ospiti di Radio Arancia, la radio ufficiale della manifestazione. La vigilia si chiuderà alla discoteca Komedia di Castelfidardo con una serata di gala, ospiti della bellissima Valeria Altobelli, la madrina della manifestazione già candidata italiana a Miss Mondo.

Presenti gli inviati di tutta la stampa specializzata Esposizione mediatica senza precedenti per la Gran Fondo del Conero Cinelli. Domenica 13 marzo ad Ancona saranno presenti gli inviati delle più grandi testate giornalistiche specializzate: dalla “Bibbia” Cicloturismo (con un giornalista e un fotografo che seguirà la manifestazione in moto) a Ciclismo, passando per Gran Fondo e il Ciclofondista. In gruppo anche l’inviato della rivista francese Cycle Passion. Presenti anche i reporter di alcuni fra i siti web più “cliccati” dai ciclisti. Nutrita anche la copertura televisiva, a partire dalle telecamere della Rai. Alcuni giornalisti saliranno in bici mescolandosi nel gruppo dei partecipanti, per poter raccontare meglio l’atmosfera, che si respira fra chi pedala, e il bellissimo percorso, non difficilissimo ma spietato con chi non sa ben amministrare le forze. Un tragitto straordinario sia per chi vuole testare la propria condizione fisica che per chi ama pedalare godendosi le suggestioni degli scorci paesaggistici marchigiani, che spaziano dal mare alla montagna.

Con l’iridato Giorgio Farroni si festeggia l’Unità d’Italia e la maglia azzurra La presenza di Giorgio Farroni, il fabrianese campione del mondo di ciclismo paralimpico e testimonial del Circuito Marche in Bici, sarà l’occasione per celebrare due importanti anniversari per il Paese e per lo sport: il 150° anniversario dell’Unità d’Italia e i 100 anni della maglia azzurra. Con Giorgio Farroni, come starter e protagonista sui pedali, prende il via anche il Trofeo Diversamente Abili, una gara nella gara riservata ai portatori di handicap. Un modo per rompere vetuste barriere sociali e ribadire lo spirito di solidarietà che da sempre anima il ciclismo.

La solidarietà di chi pedala La solidarietà è nel Dna di ogni ciclista. Chi pedala ha un rapporto particolare con la fatica, è abituato a soffrire, a riconoscere la sofferenza e a condividerla. Il ciclista è sempre pronto a tendere la mano a un collega in difficoltà. Ed è con questo spirito che gli organizzatori della “Conero Cinelli”, dopo l’alluvione che ha colpito il Sud delle Marche, hanno deciso di devolvere due euro, della quota di iscrizione di ogni corridore, alle vittime della calamità naturale.

Gli organizzatori del Pedale Chiaravallese: la storia del ciclismo giovanile nella provincia di Ancona L’organizzazione della Gran Fondo del Conero Cinelli è curata, da quest’anno, dal Pedale Chiaravallese. La società ciclistica che, da oltre 40 anni, si occupa della promozione del ciclismo fra i giovani, attraverso la formazione di squadre e l’organizzazione di corse. Il Pedale Chiaravallese è nato nel 1969 e segue l’avviamento all’attività ciclistica dei ragazzi dai 6 ai 16 anni, dalla categoria Giovanissimi alla categoria Allievi. L’obiettivo principale è di fornire ai giovani l’educazione ad una sana attività sportiva come momento di crescita personale. I risultati agonistici sono importanti, ma non sono messi in primo piano nella gerarchia delle priorità della società. Da molti anni organizza il Trofeo della Liberazione, diventato una classica del ciclismo giovanile: una giornata intera dedicata alla bicicletta e ai suoi piccoli protagonisti che si svolge nella zona del Parco Primo Maggio di Chiaravalle, il 25 aprile. Dal mattino al pomeriggio i corridori di tutte le categorie scendono in strada per contendersi il prestigioso Trofeo, sostenuti dall’entusiasmo degli altri atleti e dai genitori “accomodati” nel parco per il picnic. Una autentica festa dello sport. Ma il Pedale Chiaravallese accoglie anche i meno giovani, per questo ha costituito anche una formazione di cicloamatori, molti cresciuti proprio nelle fila della società .

I partner La manifestazione si avvale del sostegno di molte e prestigiose aziende della provincia. In prima fila ci sono: Mcdonald's di Ancona; Carmar Sub di Ancona; Lucesoli Mazzieri concessionaria in esclusiva di Fiat, Lancia e Chevrolet nelle sedi di Ancona, Osimo e Jesi; Costruzioni Spendolini di Marco Spendolini di Jesi; Angelini di Ancona.

Info: www.granfondodelconero.it








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2011 alle 19:26 sul giornale del 12 marzo 2011 - 2358 letture

In questo articolo si parla di sport, ciclismo, ancona, Gran Fondo del Conero

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/inO