contatore accessi free

CEN: le immagini di Ancona per Archi e percorso pedonale tra stazione e fiera

2' di lettura Ancona 30/08/2011 -

Sono le immagini di Ancona, della città storica, del suo porto, delle sue piazze e dei suoi vicoli quelle che ornano gli Archi di via Marconi e il percorso pedonale tra la stazione e la Fiera in occasione del Congresso Eucaristico.



In questi giorni sono stati montati agli Archi pannelli raffiguranti foto storiche della città ricavate dal Fondo Corsini di proprietà del Comune e foto gentilmente fornite dal circolo fotografico Archi Vivi.
Si tratta di immagini, alcune in bianco e nero, altre a colori, che ritraggono la città e quelle del Fondo Corsini sono in pratica poco conosciute anche dagli stessi anconetani. L’esposizione rappresenta anche una occasione per conoscere la storia e l’evoluzione urbanistica della città.

La prima serie di archi, quelli relativi allo stabile della scuola elementare, invece, sarà ben presto ricoperta da pannelli che l’Amministrazione ha volutamente lasciato bianchi ed affidato a giovani artisti “writers” affinchè li decorassero. Dai ragazzi è stato scelto il tema degli animali e del fantastico per omaggiare i piccoli studenti della scuola. Il costo dell’intervento si aggira intorno ai 20mila euro più della metà dei quali sono stati finanziati con sponsors.

Sono le immagini di Paolo Zitti quelle che accompagneranno i pellegrini nel percorso pedonale che da dietro la stazione ferroviaria costeggiando l’ex depuratore, arriva in via Mattei in zona Mandracchio, alla Fiera. Stampate su un telo sono riprodotte le immagini della vita dell’arsenale dorico. La mostra dal titolo “Qualcosa in cantiere” era stata proposta anche sul tetto del parcheggio degli Archi nel 2006.

Il Comune di Ancona ha provveduto alla riasfaltatura e la risistemazione della zona, la verniciatura è a carico delle Ferrovie dello Stato. Costo dell’intervento 55mila euro.

Questi interventi – spiega il sindaco Fiorello Gramillano - hanno lo scopo di rendere più accogliente la nostra città per i pellegrini, ma al contempo stimolare anche attenzione e senso di orgoglio negli anconetani. Per questo voglio ringraziare Archi vivi, gli sponsors, e i ragazzi che stanno lavorando al progetto writers”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-08-2011 alle 23:01 sul giornale del 31 agosto 2011 - 1698 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, fiorello gramillano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/oQU





logoEV
logoEV