contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Un concerto di Lighea ad Ancona per dire 'no' alla violenza sulle donne

1' di lettura
708

fiera editoria e notte bianca Ancona

Il 24 novembre, al Teatro Sperimentale di Ancona, Lighea canta per dire “no” alla violenza. L’evento, organizzato dalla Commissione regionale per le Pari Opportunità, rientra nella serie di manifestazioni indette in occasione della giornata mondiale contro la violenza alle donne.

“Mai più violenza sulle donne”. Questo il titolo della campagna, voluta da Amnesty Internazional, che ogni anno vede il 25 novembre, la realizzazione di moltissime iniziative concepite per riflettere e combattere un problema che purtroppo, ancora oggi, riguarda una donna su tre. Per questa occasione la Commissione regionale per le Pari Opportunità tra uomo e donna delle Marche, ha organizzato un concerto della cantante Lighea che si terrà al Teatro Sperimentale di Ancona, giovedì 24 novembre, alle ore 20.30. Lo spettacolo della cantante, da sempre impegnata in questa campagna di sensibilizzazione, sarà anche l’occasione per parlare e riflettere su un tema di grande attualità come la violenza sulle donne.

“La sensibilizzazione è efficace – afferma la Presidente della Commissione PO, Adriana Celestini – solo se sarà sostenuta sempre e non soltanto ricordata in un giorno. Il 25 novembre, giornata mondiale per l’eliminazione della violenza sulle donne, rappresenta un ulteriore impulso a far si che il processo di difesa sia costante e continuo nel tempo.” Il 25 novembre è stato scelto per ricordare il brutale assassinio delle tre sorelle Mirabal, attiviste politiche della Repubblica Dominicana, ordinato nel 1961 dal dittatore Rafael Trujillo. Governi, amministrazioni locali hanno messo in campo iniziative che segnano l'avvio di una mobilitazione di 16 giorni contro la violenza di genere e che culmineranno il 10 dicembre nella Giornata dei diritti umani. L’ingresso al concerto è gratuito.



fiera editoria e notte bianca Ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2011 alle 18:25 sul giornale del 23 novembre 2011 - 708 letture