Flash Mob alla stazione, giovani Api: 'Uso responsabile del trasporto pubblico'

Flash mob Ancona giovani Api 2' di lettura Ancona 09/01/2012 -

E' scattato lunedì mattina alle 7.50 in punto il flash mob dei giovani di Api (Alleanza per l'Italia). L'obiettivo quello di sensibilizzare la cittadinanza ad un "uso responsabile del trasporto pubblico" su uno scenario simbolo, quello della stazione dei Treni di Ancona, cuore pulsante dei pendolari.



Un minuto, giusto il tempo di proporre ad Ancona questo messaggio nel tran tran quotidiano di studenti e lavoratori. Quello di un trasporto pubblico che migliora anche grazie al supporto dei cittadini in modo particolare verso i più svantaggiati: si tratta di anziani, donne in gravidanza, disabili o semplicemente persone con difficoltà fisiche.

Una iniziativa dei giovani Api che punta ad un recupero, per chi l'abbia perso, di un senso civico e di responsabilità verso gli anconetani come tutti coloro che utilizzano mezzi pubblici per muoversi, in modo particolare un messaggio rivolto ai giovani che spesso rimangono seduti ed insensibili nel loro posto anche davanti ad un anziano in difficoltà a reggersi in piedi in autobus e non solo.

Una sfilata di giovani per dimostrare sdegno verso chi rimane indifferente davanti al bisognoso che ogni giorno ci troviamo davanti. Un flash mob silenzioso e significativo veicolato da parole ed immagini che dimostrano come si possa manifestare, senza necessariamente far uso della violenza.

"Vogliamo trasmettere - ha affermato Daniele Ballanti Coordinatore comunale Api - un messaggio positivo alla cittadinanza ed più in generale all'utenza del trasporto pubblico. Il discorso sul trasporto pubblico é una delle priorità del governo cittadino che é stata introdotta il 25 luglio scorso. E con questo semplice flash mob vogliamo portare attenzione su una regola del buon comportamento per chi usufruisce dei mezzi pubblici."

"Un iniziativa dei giovani Api - ha concluso Ballanti - che si inserisce in un momento critico del trasporto pubblico, tra pochi giorni arriveranno i tagli, cerchiamo almeno di recuperare la qualità del servizio e di tutelare le fasce deboli della popolazione. Per quanto riguarda i tagli Api si é impegnato il più possibile a limitare gli effetti dei tagli del trasporto pubblico locale sulla popolazione. E con noi tutta la maggioranza é d'accordo a tenere attivo il servizio pubblico almeno fino a mezzanotte e mezza."








Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2012 alle 09:51 sul giornale del 10 gennaio 2012 - 1700 letture

In questo articolo si parla di cronaca, api, ancona, Daniele Ballanti, flash mob, laura rotoloni, giovani Api

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/tHE





logoEV
logoEV