contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
articolo

Arriva il sondaggio sul gradimento dei servizi pubblici, sarà on line dal 1 marzo

3' di lettura
884

Franzoni, Biekar e Marchetti

Prosegue il progetto qualità per testare l'indice di gradimento sui servizi pubblici da parte degli anconetani. Dopo il sondaggio sui parcheggi di M&P arriva ora il sondaggio che coinvolgerà l'azienda Anconambiente e i suoi servizi: rifiuti e non solo. Anche igiene, illuminazione pubblica e servizi cimiteriali. "La novità su cui si studia? - hanno affermato gli assessori Biekar e Franzoni - saranno premiati i cittadini virtuosi."

Rifiuti e non solo, infatti, anche igiene, illuminazione pubblica e servizi cimiteriali. E' questo che gli assessori al Bilancio e società partecipate Andrea Biekar e all’Ambiente Diego Franzoni hanno presentato lunedì mattina in comune alla presenza del presidente di AnconAmbiente Giorgio Marchetti. Un sondaggio, sia on line (dal 1 di marzo) che per somministrazione cartacea in strada per tutto il mese di marzo, per rilevare l'indice di gradimento dei servizi erogati dall'azienda AnconAmbiente come servizi pubblici locali. Per la prima volta sarà somministrato anche ai cittadini stranieri che vivono in Ancona grazie ai consiglieri stranieri aggiunti.

"Nelle società partecipate - ha spiegato l'assessore all'ambiente Diego Franzoni - é importante il feedback con gli utenti per rilevare le eventuali criticità e poterle ottimizzare. Per quanto riguarda la differenziata, Ancona rientrerà tra i comuni recicloni con il raggiungimento dell'obiettivo del 60% e con ben 260mila euro risparmiati."

Ma non finisce qui novità per quanto riguarda Portonovo che da un parziale porta a porta passerà ad un porta a porta totale per tutto l'anno, così come nelle frazioni. Si penserà poi a ripulire le caditoie per evitare il non funzionamento nei lunghi periodi di pioggia. Da evidenziare che si valuterà una riconversione dei normali servizi di AnconAmbiente in caso di emergenza neve, in modo da evitare grandi spese e sopprattutto per essere pronti nell'emergenza non solo con personale, ma anche mezzi che potranno essere convertiti.

Importante poi la fase di studio di meccanismi per premiare i cittadini virtuosi nella raccolta differenziata, dal momento che la nuova tassa sui rifiuti sarà calcolata non tanto in base alla spazzatura che si produce, ma in base ai metri quadrati dell'abitazione o dell'attività. "Un parametro poco obiettivo - ha commentato l'assessore al Bilancio e società partecipate Andrea Biekar - ed é per questo che é importante introdurre degli incentivi per i cittadini che dimostreranno impegno civile."

"Grazie al sondaggio e al monitoraggio della qualità dei servizi - ha concluso Biekar - potremo garantire servizi sempre più efficienti, dove saranno premiati sia i cittadini che le aziende virtuose. L'obiettivo é di raggiungere i livelli di raccolta differenziata a livello europeo, ottenere costi minori, ma soprattutto cittadini informati."

A volte la cattiva informazione, la causa prima di abbandono ad esempio dei rifiuti ingombranti, spese che poi gravano sul comune e l'azienda AnconAmbiente. Solo nel 2011 sono stati spesi circa 48mila euro per sgombrare alcune zone da materiale ingombrante, un servizio, invece, gratuito. Un appello, dunque, alla civiltà e alla sensibilità all'ambiente e non solo dei cittadini, a segnalare eventuali problemi oltre ai normali ispettori ambientali.

"Questo questionario - ha affermato il presidente di AnconAmbiente Giorgio Marchetti - incentrato sulla qualità dei servizi sarà utile per capire dove concentrarci: il monitoraggio sarà effettuato su parti di città proprio per migliorare il servizio. Dopo 4 anni di raccolta differenziata spero che questo sia l'anno di messa a regime."



... Franzoni e Biekar
... Biekar e Marchetti


Franzoni, Biekar e Marchetti

Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2012 alle 23:18 sul giornale del 28 febbraio 2012 - 884 letture