contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
comunicato stampa

Obiettivo: playoff. Ecco i nuovi Dolphins Ancona dell'Energy Building

4' di lettura
2143

Brisighelli, Energy Building e Dolphins Ancona
Giovani, aggressivi e determinati a raggiungere un solo obiettivo: i playoff, e possibilmente vincerli. Così si sono presentati gli Energy Building Dolphins Ancona nella conferenza stampa di presentazione della stagione 2012, tenutasi nella sala conferenza della Energy Building di Ancona. La società da quest’anno è il nuovo partner della formazione dorica, giunta al trentesimo anno di attività.

Presenti alla cerimonia, oltre al presidente dei Dolphins Leonardo Lombardi e al presidente della Energy Building ing. Roberta Finaurini, anche l’amministratore delegato della stessa società dott. Danilo Fuligna, l’assessore allo sport del comune di Ancona avv. Michele Brisighelli e Roberto Gotta, addetto stampa della lega IFL.

Un’alleanza, quella tra la Energy Building e i Dolphins, nata per motivi scontati solo sulla carta. “La nostra –s piega attentamente il presidente della Energy Building ing. Finaurini - più che una sponsorizzazione è una vera e propria affinità. So che i Dolphins hanno l’età media più bassa di tutta la lega IFL. Ebbene anche noi siamo un team formato da persone giovani ma molto molto determinate. E come i Dolphins sono prima una famiglia che una squadra – continua l’ing. Finaurini - noi siamo prima un gruppo di persone che un’azienda. Nel football esiste la linea di attacco, noi in prima linea mettiamo le nostre facce senza risparmiare determinazione e aggressività”. Il presidente conquista poi la platea formata tra l’altro da molti giocatori dei Dolphins citando il più famoso coach di football americano mai esistito, Vince Lombardi: “Per essere aggressivi occorre sapere chi colpire”.

Sulla stessa linea l’amministratore delegato della società Danilo Fuligna: “Il football e la nostra azienda hanno molte cose in comune. Più semplicemente abbiamo lo stesso spirito che ci anima ogni volta che ci cimentiamo nei nostri rispettivi campi e contro i reciproci avversari. Siamo quindi ben lieti di aver creato questa sinergia con i Dolphins Ancona”.

Il Dottore Fuligna ha poi specificato che l’intesa tra l’azienda che amministra ed i Dolphins è destinata a protrarsi nel tempo. Parole di stima e affetto sono giunte anche da Roberto Gotta, addetto stampa IFL e autorità massima tra i giornalisti per quel che riguarda il football americano made in Italy. Gotta ha voluto sottolineare l’importanza di una realtà come i Dolphins, presenti nel football che conta da trenta anni, e della comunicazione, indispensabile per poter fare breccia tra i cosiddetti fan occasionali. Sul piano strettamente tecnico-sportivo il presidente Leonardo Lombardi ha tenuto ha sottolineare come in questa stagione l’obiettivo minimo che la squadra deve porsi è l’accesso ai play off. Impossibile non ambire a questo traguardo se si considera che lo scorso anno i Dolphins han mancato la seconda fase della stagione a favore di Reggio Emilia per un’inezia e dopo aver perso due partite per un punto all’ultimo secondo di gioco. Per raggiungere la cosiddetta post-season gli Energy Building Dolphins, per il venticinquesimo anno guidati dal’head coach Gianluigi Luchena, han richiamato all’ovile diversi prestiti, tra cui il nazionale Stefano Chiappini. Sul fronte americani invece sono stati presi Douglas Rosnick dal college di Colgate e John Pagliaro, proveniente dalla prestigiosa università di Yale. Il primo verrà utilizzato come ricevitore e come defensive back.

Il secondo dovrà invece fare la differenza come running back e come linebacker. Confermatissimo, per il quarto anno di fila, il quarterback Rocky “The Show” Pentello, l’uomo che nella scorsa stagione è diventato, statistiche alla mano, il miglior quarterback che abbia mai giocato in Italia. Sempre sul piano tecnico, l’allenatore dell’attacco sarà coach Roberto Rotelli, così come in difesa ancora massima fiducia a coach Stefano Paolucci che verrà aiutato dal fanese coach Alessandro Angeli, ex gloria dei Dolphins. Le novità non sono però finite qui. Dichiarato inagibile lo stadio Dorico, da quest’anno il Giuliani di Torrette diventa il campo da gioco ufficiale degli Energy Building Dolphins. Una situazione, quella della continua migrazione da un campo all’altro per la squadra del presidente Lombardi, che dovrebbe terminare molto presto grazie alla ultimazione dello stadio “della palla ovale” alla Montagnola di Ancona.

Una struttura che permetterà agli Energy Building Dolphins e alla Stamura Rugby Ancona di poter meglio formare i propri giocatori e disputare i rispettivi tornei. Una base quindi indispensabile potersi togliere sempre maggiori soddisfazioni e ambire a traguardi prestigiosi.

“Dopo mille peripezie a giorni verrà presentato il bando per la assegnazione dell’impianto – ha spiegato un assessore Brisighelli raggiante - finalmente un campo consono per due realtà importanti della città come il football americano ed il rugby. Contiamo di poterlo ultimare in 4-5 mesi”. E mentre la dirigenza degli Energy Building Dolphins è pronta a rilanciare iniziative volte al reclutamento di futuri campioni come le “Dolphins Experience” e gli incontri con i giovani delle scuole anconetane, l’appuntamento per il debutto nella IFL 2012 è fissato con per domenica 11 marzo, stadio Giuliani di Torrette, quando alle 15,30 Pentello & banda incroceranno i caschi contro i Lions Bergamo.





Brisighelli, Energy Building e Dolphins Ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-02-2012 alle 21:20 sul giornale del 01 marzo 2012 - 2143 letture