contatore accessi free

Consiglio Comunale: consigliere dimissionario Speciale, il Pdl 'Dimissioni politiche'

Pdl in consiglio comunale 4' di lettura Ancona 02/03/2012 - Ci si aspettava un colpo di scena con la presentazione della nuova Giunta ed, invece, nulla di fatto. Il sindaco ribadisce di nuovo le motivazioni che l'hanno portato al ritiro delle sue dimissioni ed illustra il documento programmatico, mentre il Pdl, e non solo, si schiera a favore delle dimissioni del Consigliere Andrea Speciale dell'Udc e sottolineano: 'Dimissioni politiche'.

Secondo il Pdl e non solo, le dimissioni del Consigliere uscente Speciale sarebbero 'politiche' e non personali, dunque, quelle che lo hanno portato a questa scelta. Ma non é bastata la 'querelle' sulle dimissioni di Speciale, l'aula si scalda anche per il mancato dibattito sulla maggioranza, messo poi ai voti e bocciato. Si parla di mancanza di democrazia e tra i consiglieri di opposizione c'è chi fa notare al presidente del Consiglio comunale, Letizia Perticaroli "alcune preferenze" nei riguardi di Consiglieri a lei 'vicini'.

Non sono mancate, infatti, accuse pesanti a cui il sindaco Fiorello Gramillano ha chiesto al consigliere in questione di moderare i toni. "Negare - ha affermato il consigliere Giacomo Bugaro rivolgendosi al Sindaco- in questa aula, che dovrebbe essere il luogo della democrazia, dimostra pochezza politica. Lei é un prefessore e si distingue in un'altro ambito. La città é bloccata ed irrisa da tutta la Regione...Mi dispiace che lei non avverta la sensibiltà di fare un passo indietro. Criticavate Berlusconi e Scillipoti, ma ora voi dimostrate pochezza politica. Lei la vergogna non la conosce!" L'accusa é degrado politico e immobilismo amministrativo che viene definito dallo stesso Bugaro come "Tradimento del mandato elettorale". Nè si é mancato di accennare ad una maggioranza, che secondo il Consigliere del Pdl si reggerebbe su "cambi di casacca", ma questo "la città non lo merita", "abbiate un sussulto di orgoglio."

La situazione pare non sia più accettabile per il Pdl che invita tutti consiglieri a dimettersi, non dopo aver sottolineato la sua vicinanza al consigliere dimissionario Speciale: "Speciale -ha riferito il consigliere Pdl Giovanni Zinni - si é sempre dimostrato, fuori e dentro quest'aula, coerente." Si sottolineano nello specifico le dimissioni 'politiche'. "Il modello Marche - ha proseguito Zinni - non fa parte culturalmente di Ancona. Voi non siete più credibili, diamo dignità alle istituzioni...mettiamo una mano sulla coscienza: invito a tutti i consiglieri a dimettersi. "

Su questa linea si sono mantenuti anche altri consiglieri del Pdl: Benvenuti Gostoli che parla di "paralisi" ed delle dimissioni di Speciale come esempio ed invita il Sindaco a fare lo stesso. Così come il consigliere Berardinelli e poi Bastianelli non solo.


E c'é chi sostiene dall'opposizione che questa di fare propaganda. "Voi oggi - ha affermato il Consigliere Simone Pelosi Capogruppo Pd -usate quest'aula per fare vetrina politica." E per quanto riguarda il dibattito sulla maggioranza atteso da diversi consiglieri, nulla da fare. E Pelosi spiega a riguardo: "Quando sarà chiusa questa vicenda ci sarà spazio per il dibattito. Io dico che il Pd continua e continuerà a lavorare per il bene di questa città."

E proprio mentre si attende l'entrata del nuovo consigliere Udc, Arnaldo Ippoliti, in sostituzione del dimissionario Speciale, che non ci si astiene dal sottolineare lo "schiaffo dell'Udc" che, in questa situazione di crisi politica, "tenta di entrare con le capriole in maggioranza" come sottolinea il Consigliere Conte.

Neanche Andrea Quattrini Movimento 5 stelle Ancona non si astiene dall'evidenziare l'attuale crisi politica, non senza complimentarsi prima con Speciale per la lettera di dimissioni definendola "un atto di coerenza" per poi riportare la sua opinione: "Tra due anni - ha detto Quattrini - questa legislatura avrà un bilancio tragico." Non mancano parole dure neanche da Carlo Ciccioli che ha definito la situazione politica come "Palude e Trasformismo".

Ed ora l'unica certezza sarà il prossimo consiglio comunale il 19 marzo prossimo. Ed intanto si prende tempo sulla formazione della nuova giunta.








Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2012 alle 23:05 sul giornale del 03 marzo 2012 - 1454 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/v1x





logoEV
logoEV