contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

School Game: il Liceo Rinaldini di Ancona accoglie con entusiasmo l'evento

2' di lettura
2148

L’assessore all’Istruzione Novelli ha presentato il progetto al Liceo Rinaldini di Ancona. E’ stata accolta con entusiasmo da studenti e dirigenza scolastica, l’ottava tappa dello “School Game” ospitata oggi dal Liceo Rinaldini di Ancona.

Nell’occasione, l’educational itinerante patrocinato dalla Provincia ha sancito la vittoria della terza C del Classico, “promossa” alle finali tra Istituti superiori in Banca Marche.

Il format, in onda prossimamente su Tvrs, ricalca la formula dei giochi a quiz televisivi proponendo un modo innovato di concepire l’insegnamento: istruire divertendosi. L’assessore al Sistema formativo e Politiche del lavoro Mario Novelli ha aperto l’incontro in Aula Magna davanti alla folta platea dei diplomandi della storica struttura. “Una parola che non conosci oggi è un calcio nel sedere che prenderai domani”, ha detto l’avvocato citando don Milani e soffermandosi sulla necessità di “migliorare le nostre conoscenze per difendersi in un società in continuo cambiamento.

Ben vengano iniziative come questa – ha aggiunto - quando costituiscono occasione ulteriore per misurarsi con il proprio sapere e non smettere mai di apprendere”. La dirigente Giulietta Breccia ha sottolineato che “si tratta di un progetto di estremo interesse che si inserisce all’interno delle eccellenze, perché promuove la conoscenza al di là degli studi accademici”. Attualità e cultura sono infatti il terreno di gioco su cui si misurano gli studenti delle classi quinte degli Istituti della Provincia.

Una gara col meccanismo dell’eliminazione diretta, composta da 26 quesiti che spaziano dal programma d’esame fino alle tematiche più disparate e curiose. Ideato da Peaktime e condotto da Alvin Crescini e Federico Maria Marrazzo, lo “School Game” vanta prestigiosi partners: Banca Marca, Avis, Confartigianato, Amatori tour operator, Combo, Ford Eusebi, Coal e Wall Street Institute.

La finalità perseguita è valorizzare le conoscenze maturate sui libri attraverso momenti di confronto che coinvolgano emotivamente i ragazzi e favoriscano un approccio fresco e stimolante alle materie di studio. Non a caso, il premio in palio alla finalissima sarà un “ars power”, una moderna apparecchiatura impiegata per la didattica interattiva.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2012 alle 19:43 sul giornale del 31 marzo 2012 - 2148 letture