contatore accessi free

Confartigianato, Cna, Confcommercio: 'Basta tartassare cittadini e imprese con l'IMU'

Imu 2' di lettura Ancona 13/07/2012 - I cittadini e le imprese non possono pagare di tasca propria i debiti del bilancio comunale derivanti dall’incapacità di affrontare i problemi reali della città.

Confartigianato, Cna e Confcommercio alzano la voce contro l’ipotesi di un possibile ulteriore aumento dell’imposta IMU ventilato dall’Amministrazione Comunale pur di approvare il bilancio. Ci sono famiglie, ci sono aziende, che non possono sopportare un ulteriore “prelievo”.

Sono già arrivate al limite ultimo, ricche solo di ansia, incertezza, disperazione. Non è accettabile – dichiarano le 3 C – che il Comune pensi di “mettere una ulteriore toppa” ad un così consistente indebitamento prelevando altri soldi ai suoi cittadini.

Le tasche ormai sono vuote, c’è rimasto poco da portar via ma quel poco è vitale per famiglie e imprese rimaste “a secco”. Si sta compromettendo il tessuto economico e sociale di una città senza strategia. Per questo siamo assolutamente contrari all’aumento dell’IMU – concordano le segreterie comunali di Confcommercio, Cna, Confartigianato – Non solo.

Se il Comune procederà comunque al ritocco dell’imposta, lo giudicheremo non solo un atteggiamento vessatorio ma anche scorretto perché in tre incontri con le nostre Associazioni è stata concordata una aliquota precisa e modificarla significherebbe andare contro un accordo sindacale.

Piuttosto che continuare a tartassare cittadini e imprese - suggeriscono Cna, Confartigianato, Confcommercio – si operi una seria razionalizzazione delle spese. Parliamoci chiaro. Il Comune non può più mantenere strutture da costi astronomici e penalizzare i servizi essenziali e il sociale.

Si proceda alle alienazioni delle partecipate, si vendano o razionalizzino gli immobili comunali, si tagli quanto possibile su sprechi e uscite.

Questo è quanto chiediamo al Comune – concludono le 3 C – Ma se la Giunta ora al potere non è in grado di trovare una soluzione migliore che non sia l’aumento delle imposte, che si chiami allora un Commissario!

Dopo tre anni di lotte interne che hanno mostrato solo il volto peggiore della politica, Ancona merita di più e più di ogni altra cosa ha bisogno di una guida capace


da CNA - Confcommercio - Confartigianato
Provincia di Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2012 alle 17:30 sul giornale del 14 luglio 2012 - 1213 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, confcommercio, ancona, cna, imu, tassa immobili

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BAT





logoEV
logoEV