contatore accessi free

Camerano: Ponte tra Culture, appuntamento con lo spettacolo gratuito 'Mia nonna aveva futuro'

mia nonna aveva futuro 1' di lettura 23/07/2012 - Mia nonna aveva futuro... sono io che non ce l'ho... questo è il punto di partenza dello spettacolo teatrale scritto e interpretato da Vicenzo Di Maio e diretto da Gianluca Barbadori.

Una produzione di "Ponte tra Culture" che riprende una tematica attualissima, presente come l'aria che respiriamo. È la storia di Gaspare, un giornalista di provincia trentacinquenne, separato, precario, che arriva a fine mese grazie alla pensione della nonna Zemilde, malata, con la quale vive. Cosa succederà quando lei non ci sarà più? Che ne sarà di Gaspare?

Lui, quando è a casa, nelle pause tra un richiamo ed una richiesta della nonna, ricorda, riflette, attraversa le memorie personali e quelle della storia del suo paese di origine, Camerano, dell'Unione Cooperativa Busti e Berretti, dell'Emancipatrice, del lavoro di una volta, del coraggio, della dignità, della speranza, delle innovazioni, della solidarietà... 90 anni fa era così... e oggi?

Non è solo la situazione attuale a pesare, ma la mancanza di prospettive e, soprattutto, di "futuro". Tra ironia, paradossi, duro realismo, memorie "dimenticate", Gaspare ci porta ad attraversare la vita di Zemilde, il suo lavoro alla cooperativa Imperia di Camerano e la sua storia.

Il tutto chiedendo a se stesso e a noi quando si sia spezzato il rapporto tra passato e presente, che cosa ha generato una discontinuità tra ciò che "era" e ciò che "è". Uno spettacolo sarcastico, poetico, commovente. Che genera domande con il disincanto dell'ironia e della memoria dei nostri nonni e dei nostri padri.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2012 alle 16:23 sul giornale del 24 luglio 2012 - 741 letture

In questo articolo si parla di teatro, ancona, camerano, spettacoli, ponte tra culture, mia nonna aveva futuro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BXI





logoEV
logoEV