Senatrice Amati (Pd): 'Ancona porto franco, allo studio una proposta di legge'

Silvana Amati 1' di lettura Ancona 12/08/2012 - E' da una recente intervista alla Senatrice Pd, Silvana Amati, che emerge una notizia strepitosa per la città dorica e non solo: Ancona potrebbe diventare un porto franco, ovvero una zona 'tax free'.

La senatrice Amati approfitta della pausa estiva per fare il punto sia sulla sua attività parlamentare, che delle iniziative legate al nostro territorio. Si parla, tra le tante attività, anche di una legge per riportare nelle Marche un punto franco tra cui spicca il porto di Ancona.

Allo studio, infatti, una proposta che non vedrà la luce in questa legislatura, ma che potrebbe diventare realtà nel corso della prossima. Obiettivo ripristinare alcuni punti franchi: il porto di Ancona, l'interporto di Jesi, nonché la zona artigianale di Senigallia nella Regione Marche, mentre per la Toscana si parla di Livorno.

In questo contesto i punti franchi non potrebbero che portare benefici alla città stessa. I punti franchi sono, infatti, 'tax free', liberi dalle tasse. Ciò porterebbe, dunque, ad un incremento del commercio a partire dal porto di Ancona fino a tutte le altre sedi che potranno godere di questo 'prilegio'.








Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2012 alle 11:28 sul giornale del 13 agosto 2012 - 2690 letture

In questo articolo si parla di silvana amati, politica, partito democratico, ancona, pd, laura rotoloni, porto franco, punti franchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CLo





logoEV