contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Univpm: 'Biomasse, arriva la piattaforma a Falconara per produrre bio-diesel'

2' di lettura
1832

Biomasse di oggi e di domani. Coltivare microalghe con i reflui animali per produrre olio bio-diesel. La piattaforma sperimentale sarà inaugurata presso il depuratore Vallechiara di Falconara Marittima venerdì 21 settembre alle 12.

Nell’instancabile processo di ricerca e di sperimentazione per le innovazioni tecnologiche che nel tutelare l’ambiente valorizzino la produttività agro-zootecnica del territorio e insieme possano garantire risorse energetiche rinnovabili, si colloca questa recentissimo progetto per una Piattaforma Sperimentale che sarà inaugurata venerdì 21 settembre alle 12 al depuratore Vallechiara Multiservizi (via delle Caserme) di Falconara Marittima, dal rettore Marco Pacetti accompagnato dai due referenti scientifici del progetto, i professori Paolo Battistoni e Fabio Polonara, dall’avvocato Maurizio Boscarato in rappresentanza della Fondazione Cari Verona, e dal direttore generale di Multiservizi spa ingegner Patrizio Ciotti.

L’impianto sperimentale dell’Università Politecnica delle Marche, finanziato dalla Fondazione CariVerona nell’ambito del progetto triennale intitolato “Biomasse di oggi e di domani: dai reflui zootecnici e dalle microalghe, un contributo all’agricoltura sostenibile e all’energia rinnovabile” nasce da un progetto, coordinato dal professor Marco Pacetti dell’Università Politecnica delle Marche, che vede la collaborazione dell’Ateneo di Ancona con l’Università di Verona e l’Università di Padova, sede di Vicenza. Il progetto prevede nuove modalità sperimentali di depurazione dei reflui zootecnici, ricchi di azoto, da utilizzare per l’alimentazione di microalghe dalle quali sarà possibile estrarre olio bio-diesel.

E la Piattaforma sperimentale diventa così polo e centro di eccellenza delle più avanzate tecnologie dell’ingegneria chimica-ambientale applicata, nonché punto di incontro tra il know-how universitario e il territorio: rappresenta un’opportunità per le aziende di validazione di processi innovativi, un percorso di alta formazione per i futuri ingegneri dell’Università Politecnica delle Marche e una piattaforma per la diffusione di tematiche di ricerca su scala nazionale e internazionale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2012 alle 16:28 sul giornale del 19 settembre 2012 - 1832 letture