contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
articolo

Camerano: 'Buon compleanno Ikea!' ed Ancona si trasforma in un gran salotto

4' di lettura
9150

ikea
Venerdì all'Ikea di Camerano ad Ancona si spengono ben 6 candeline. E l'Ikea festeggia il suo compleanno con un bilancio positivo ed una novità. Di Bussolo Responsabile Relazioni Esterne Ikea Italia: "Non si chiude, come facevano credere alcuni voci, anzi investe sul territorio di Ancona. Aerto anche un'altro negozio a Pescara, a San Giovanni Teatino." In corso, inoltre, l'arredo urbano tra piazza Roma e Corso Garibaldi che caratterizzerà Ancona fino al 7 ottobre.

Un buon compleanno non poteva iniziare con un bilancio positivo per la sede Ikea di Camerano che venerdì mattina spegne ben 6 candeline con 1.632.000 visitatori e quasi 48 milioni di fatturato: +2% sull'obiettivo. Stando all'Istat l'Ikea raggiunge il 9% della quota del mercato marchigiano settoriale (arredo e complementi d'arredo). A presentare il bilancio il Responsabile Relazioni Esterne Ikea Italia Valeri Di Bussolo e la Direttrice Responsabile dell'Ikea di Camerano Gunnel Norman.

Tanta la strada fatta insieme al territorio di Ancona e limitrofi. dal 2006 ad oggi Ikea Ancona ha investito circa 7 milioni di euro tra la riqualificazione e non solo: a partire dalla viabilità con 3 rotonde, il sottopasso nei pressi dell'Ikea, ma anche la sistemazione del Torrente Aspio, nonché l'istituzione di una nuova fermata della stazione ferroviaria Aspio-Camerano. Della sua mission l'ikea ne ha fatto una filosofia di vita: "migliorare la quotidianità per la maggioranza delle persone" ma oltre a dare appoggio ad una clintela, l'Ikea ha portato ad Ancona anche l'occupazione. 181 collaboratori a contratto, il 96% a tempo indeterminato e 68% part time. Nè mancano i contratti esterni a partire da addetti al trasporto, montaggio, pulizie, attività per bambini...Ma anche e soprattutto la qualità del lavoro: ad Ancona il 47% del peronale ha ottenuto uno scatto di livello, altri il trasferimento o avvicinamento, mentre altri ancora hanno sperimentato stage (su ben 140 stage sono seguite 51 assunzioni, una buona media circa 1 su 3 viene assunto) senza considerare le opportunità date all'estero e la valida soluzione delle job rotations che permette di avere diverse mansioni all'interno dell'azienda.

L'Ikea ad Ancona si é contraddistinta anche per l'impegno nel tema della sostenibilità realizzando un impianto fotovoltatico con quasi 7mila pannelli per produrre energia autonoma che copre circa il 12% del fabbisogno del punto vendita. "Investire, dunque, per risparmiare nel lungo periodo - ha affermato Di Bussolo - Ci piace essere i primi a dare questi segnali". Installate anche, nel parcheggio, due colonnine per la ricarica gratuita delle auto elettriche. E raggiunto il 95% di riciclo riconoscito dalla Regione marche. A livello di mobilità sostenibile per favorire la comodità dei clienti ikea investe 12.500 euro all'anno per il collegamento dell'autobus urbano. (per chi viene all'Ikea con i mezzi pubblici si puo avere un servizio gratuito: si recapitano a casa spese per un max di 30 kg) Ottimale anche l'attenzione all'ambiente che parte dalla sostituzione delle luci con quelle a basso consumo, un led dura 20 volte di più e permette di consumare ben l'85% di energia in meno." E poi le indagini di mercato che permettono, a campione, non solo di captare i gusti dei clienti, ma anche comprendere i problemi e le necessità che cambiano da regione a regione, da città in città.

Tante le iniziative messe in atto dall'arredo urbano, come avviene proprio in questi giorni ad Ancona fino al 7 ottobre, dove piazza Roma fino a Corso Garibaldi si trasformerà in uno splendido salotto, le panchine e non solo si 'vestiranno' di stoffe della nuova collezione per far comprendere che anche un vecchio complemento d'arredo può essere reso bello, cosa che in tempi di crisi é preziosa anche per chi ama cambiare spesso. In questa occasione sarà possibile iscriversi gratuitamente sia ad Ikea family ad Ikea Business dalle 10 alle 20 fino al 7 ottobre: in cambio un buono da 5 euro spendibile all'Ikea.

Ma le iniziative Ikea non si fermano qui e si estendono anche al sociale ed ai bambini soprattutto quelli malati: tra 'scalda la notte' per raccogliere piumini, coperte inutilizzate da donare ai bisognosi ricevendo in cambio un buono di circa 10 euro all'iniziativa di 'Rileggimi' per regalare i libri per bambini per allestire una biblioteca pediatrica e non solo hanno risposto positivamente ben 2000 clienti, un risultato molto soddisfacente. O l'iniziativa regala un pelouches, menu bimbo (dal 28 ott al 5 genn) ikea regala un euro ad Unicef. Per un totale di 12 progetti sociali in sei anni. Un modo per aiutare le onlus locali e non solo e far capire che quello che si ha in casa può avere un'altro ciclo, un'altra vita.





ikea

Questo è un articolo pubblicato il 27-09-2012 alle 16:47 sul giornale del 28 settembre 2012 - 9150 letture