contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Porto: sequestrate 7 tonnellate di sigarette 'fresche'. La loro copertura? Il pesce

1' di lettura
2814

gdf

Sequestrate al porto di Ancona 7 tonnellate di sigarette "fresche" di contrabbando. La loro copertura? Il pesce. Altro successo per la Finanza e la Dogana doriche. 1.700 kg di orate in beneficenza.

I Finanzieri del Comando Provinciale di Ancona, in collaborazione con i funzionari della Dogana hanno sequestrato ben sette tonnellate di sigarette "fresche" di contrabbando, si come il pesce che quelle cassette avrebbero dovuto contenere.

Le 'bionde', con marchi del tutto nuovi “Sila” e “Glory”, erano nascoste in un camion proveniente dalla Grecia che una volta sul mercato avrebbero fruttato circa 1.500.000 di euro, compresi i diritti doganali evasi di circa 1.300.000 euro. Come emerso dai documenti di trasporto, il mezzo era diretto al mercato spagnolo.

Per il conducente dell’autoarticolato, un cittadino greco, nulla da fare: associato al complesso penitenziario di Montacuto, dove dovrà rispondere del reato di contrabbando aggravato. Su autorizzazione della locale Autorità Giudiziaria, il considerevole carico di copertura, costituito da circa 1.700 kg di orate, è stato devoluto a numerosi enti assistenziali operanti nel capoluogo marchigiano.

Con questa operazione salgono a 60 tonnellate le sigarette semilavorate estere sequestrate dalle Fiamme gialle nel porto dorico nei primi nove mesi del 2012.





gdf

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2012 alle 11:28 sul giornale del 06 ottobre 2012 - 2814 letture