contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Confartigianato: 'uscita ad ovest, a dicembre la firma del contratto'

2' di lettura
3105

Gilberto Gasparoni

Confartigianato: COMPLETARE LE OPERE AL PORTO, REALIZZARE L'USCITA AD OVEST E CONQUISTARE LA ZONA FRANCA. Eusebi forte impegno della regione per le infrastrutture, a dicembre firma del contratto con Impregilo per l'uscita ad ovest.

Il direttivo regionale di Confartigianato Trasporti & Logistica, associazione che rappresenta quasi 3.000 imprese delle 5.500 operanti nella regione, in un recente summit con l’Assessore regionale alle Infrastrutture Paolo Eusebi ha esaminato lo stato dei lavori e dei progetti per l'ammodernamento del Porto internazionale di Ancona.

Il presidente di Confartigianato Trasporti Elvio Marzocchi, ed il responsabile sindacale Gilberto Gasparoni hanno sollecitato lo stato di ammodernamento delle infrastrutture della regione, a partire dal completamento del piano regolatore del porto di Ancona, con il completamento della nuova darsena e della banchina Marche, la costruzione del molo di sovra flutto davanti al molo dei cantieri, l’uscita ad Ovest dal porto in direzione A 14, la realizzazione del casello Ancona Porto ed infine la proposta di legge sulla zona franca per il Porto di Ancona e l’Interporto delle Marche.

La crisi sta imperversando nell’ambito portuale (calo dei passeggeri – 36%, delle merci liquide – 12%, chiusura della Bunge, fermo della Fincantieri, riduzioni dei Tir in transito con ripercussione sull’occupazione delle aziende dell’indotto) e quindi sono necessari ed auspicabili interventi concreti, per sostenere l'economia portuale e l'autotrasporto presente con circa 300 automezzi ed altrettanti occupati che sta soffrendo anche per la carenza di spazi e di collegamenti.

L’Assessore Eusebi, ha evidenziato il buon andamento dei lavori di realizzazione della SS76 per collegare l'Adriatico al Tirreno, della terza corsia della A 14 e relativamente al porto la Regione è impegnata nei progetti di escavazione dei fondali con le sabbie da smaltire anche nella vasca di colmata che permetterà di completare la nuova darsena e nei progetti di completamento del piano regolatore portuale…….



Gilberto Gasparoni

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2012 alle 23:02 sul giornale del 19 ottobre 2012 - 3105 letture