Tre scosse di terremoto in mare fra Ancona e Macerata. Nessun danno

Scossa di terremoto Ancona 13/06/2013 - La prima scossa di terremoto localizzata in mare, a 21 km dalla costa marchigiana, è stata avvertita giovedì mattina dalla popolazione tra le province di Ancona e Macerata.

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia la prima scossa e’ stata registrata alle 7.44 con magnitudo locale 3.9. Le località prossime all'epicentro sono i comuni di Sirolo, Numana e Porto Recanati. La scossa è avvenuta a una profondità di 6 chilometri, in mare aperto. Una nota della Protezione Civile spiega che «dalle verifiche effettuate dalla "Sala Situazione Italia" non risultano danni a persone e a cose». Ma il sisma è stato avvertito da numerose persone, che si sono rivolte ai centralini dei Vigili del fuoco per chiedere informazioni.

All'altezza della Riviera del Conero, alle 8.16, è stata registrata poi una seconda scossa, di magnitudo 2.2. Questa si è verificata a una profondità maggiore della precedente: 8,6 chilometri. A seguire, alle 9.06, una terza scossa di assestamento di magnitudo 2.


di Micol Sara Misiti
redazione@vivereancona.it






Questo è un articolo pubblicato il 13-06-2013 alle 14:44 sul giornale del 14 giugno 2013 - 5550 letture

In questo articolo si parla di cronaca, macerata, epicentro, ancona, porto recanati, numana, sirolo, mare, magnitudo, scossa di terremoto, istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Micol Sara Misiti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Odb