contatore accessi free

Porto di Ancona: raddoppio merci liquide, ma flessione traffici nel primo semestre

porto di ancona 1' di lettura Ancona 09/08/2013 - Con il riavvio dell'attività di raffinazione all'Api è raddoppiata a giugno la quantità di merci liquide movimentate nel porto di Ancona: da 196 mila tonnellate a maggio si è arrivati a 403 mila tonnellate a giugno. Ad aprile Il traffico si era progressivamente ridotto fino a raggiungere le 148 mila tonnellate.

L'attività del primo semestre resta però in flessione rispetto al 2012. In rosso il bilancio complessivo di merci passate per il porto tra gennaio e giugno scorsi (3,1 milioni di tonnellate; -19,8%), di merci solide (1,5 milioni di tonnellate; -0,7%) e anche di quelle liquide (1,27 milioni di tonnellate; -37,4%) e rinfuse (273 mila tonnellate; -1,1%).

Negativa anche la tendenza del movimento merci in tir (1.031.356 tonnellate; -2,5%) rispetto al primo semestre del 2012. Nei prossimi mesi il saldo dei traffici di merci potrebbe giovarsi dalla movimentazione, avviata da qualche giorno, di bramme di alluminio arrivate dalla Russia e destinate a un'azienda fanese.


di Micol Sara Misiti
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 09-08-2013 alle 18:54 sul giornale del 10 agosto 2013 - 1178 letture

In questo articolo si parla di porto, cronaca, ancona, porto di ancona, Api Ancona, Micol Sara Misiti, raffinazione, merci liquide

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Qw5





logoEV
logoEV