contatore accessi free

Eusebi: 'Orgoglio per la relazione di maggioranza della legge su Ancona Capoluogo'

Paolo Eusebi Idv 2' di lettura Ancona 27/09/2013 - "Con orgoglio ho svolto la relazione di maggioranza della legge su Ancona Capoluogo" Ad affermarlo é Paolo Eusebi.

Quando i vecchi sono i più giovani. Ogni tanto a noi democratici cristiani viene la voglia di dire che “era meglio quando era peggio”. Questa volta ce ne dà motivo il grande Adriano Ciaffi. Con orgoglio ho svolto la relazione di maggioranza della legge su Ancona Capoluogo (il relatore di minoranza, collaborativo, e come al solito, critico ma costruttivo è stato Francesco Massi).

Ho messo in luce come “approfittando” dell'anniversario dei 2400 anni dalla fondazione della colonia dorica Ankon, con questa legge si voleva contribuire ad un ragionamento serio e scientifico sull'importanza di un Capoluogo efficiente per tutti i cittadini marchigiani, sui pesi di cui Ancona si deve gravare per esserlo e sulla prospettiva del ruolo strategico che la nostra città è destinata a ricoprire nella Terza Macroregione Europea. Quella Macroregione Adriatico-Ionica a cui il Presidente Spacca, con la lungimiranza che è un suo punto di forza e che solo gli sciocchi non riconoscono, ha lavorato con grande tenacia e su più fronti. Come detto in aula, purtroppo una classe politica locale non adeguata, tutta presa dalle cose di bottega, non ha contribuito positivamente.

Con questa piccola legge, la Regione vuole contribuire a riportare azione e discussione sui giusti binari. Anche nella parte piccola celebrativa dobbiamo dare un segnale di I momenti celebrativi previsti all’articolo 4 della PdL che, visto il momento di difficoltà economiche potranno essere poco più che simbolici, dovrebbero a mio modesto parere (ne abbiamo discusso anche in Commissione e con il collega Busilacchi che ringrazio per il lavoro svolto), rivolti a segnare una presenza duratura ancorché, ripeto, simbolica dell’Assemblea Legislativa regionale, per esempio “illuminando” un luogo storico della città o, realizzando un intervento dai costi contenuti per consegnare alla fruibilità la bellissima strada di epoca romana, con criptoportico che collegava il porto traineo del lungomare Vanvitelli con l’area del Foro Romano davanti al Museo archeologico (per chi ne fosse interessato c’è la mia interrogazione inevasa n. 621 del 17.01.2012) e ricordo a me stesso ed a tutti i colleghi che già la Regione Marche in questo 2013 ha collaborato con il capoluogo dorico dando il suo forte contributo per importanti iniziative quali il Mondiale di Vela e la Biennale Europea dei Giovani Artisti. Di fronte ad una piccola seria legge, scevra da ogni finalità clientelare, si è alzata la canea dei soliti demagoghi di periferia. C'era bisogno di un grande vecchio democratico cristiano. Grazie Adriano.


   

da Paolo Eusebi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2013 alle 02:20 sul giornale del 28 settembre 2013 - 1292 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, idv, marche, Paolo Eusebi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/SjD





logoEV
logoEV
logoEV