contatore accessi free

Porto di Ancona: auto tenta di eludere controllo doganale. Arrestate 2 persone e respinti 3 clandestini

1' di lettura Ancona 13/11/2013 - Sabato sera all’interno del porto dorico, una macchina con targa danese giunta in corrispondenza del varco doganale “Da Chio”, dopo l' "alt" intimato dai militari in servizio di vigilanza in collaborazione con i funzionari doganali, ha tentato con una manovra repentina di sfuggire al controllo.

Immediatamente i militari hanno inseguito l'auto riuscendo ad arrestarne la corsa dopo alcuni chilometri, nelle vicinanze del complesso ospedaliero di “Torrette”. Al posto di guida è stato identificato un cittadino di origini siriane che viaggiava in compagnia di suo figlio, occupante il sedile accanto. Un terzo giovane di origine siriana, seduto sul sedile posteriore, ha esibito un passaporto che, da ulteriori indagini, è risultato appartenere ad un altro soggetto.

L'ispezione dell’auto ha poi consentito di individuare altri due giovani siriani privi di qualsiasi documento d’identità che, nel vano tentativo di sottrarsi ad eventuali controlli, si erano accovacciati all’interno del bagagliaio. Il conducente del mezzo e il figlio sono stati arrestati per il reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina ed associati alla Casa Circondariale di Montacuto. I tre soggetti clandestini, in seguito all’avvio della “procedura di riammissione attiva”, sono stati respinti nel Paese ellenico, mediante affidamento al Comandante della stessa nave con la quale erano giunti in Italia.

Dall’inizio del 2013, sono 55 i soggetti irregolari bloccati e respinti dai Finanzieri del Comando Provinciale di Ancona.


di Micol Sara Misiti
redazione@vivereancona.it











logoEV
logoEV
logoEV