contatore accessi free

Mobilitazione sindacati Ancona, Forza Nuova attacca: 'Manifestazione di facciata per arginare protesta popolare'

2' di lettura Ancona 13/12/2013 - Forza Nuova attacca per voce del coordinatore regionale Davide Ditommaso la manifestazione di Ancona, nella quale i sindacati scenderanno in piazza contro la legge di stabilità.

“Forza Nuova non può che condannare la mobilitazione della triade sindacale, sospetta nei tempi e nei metodi, prevista sabato in Ancona. Totalmente sbagliate sono le premesse, visto che i sindacati proseguono sulla via di un dialogo con un governo illegittimo, che ha messo in ginocchio ogni settore produttivo nazionale e ridotto alla fame migliaia di italiani. Sbagliati sono i metodi, troppo blandi. Strano infatti che non si sia ricorso ad uno sciopero nazionale: insomma manifestare si, ma senza troppo disturbare chi comanda.

E' evidente come le tre organizzazioni sindacali stiano cercando di arginare un crollo di consensi, dovuto al fatto che queste nulla hanno fatto negli ultimi decenni per i lavoratori italiani, se non scendere a compromessi svendendo i loro diritti e rendendoli liberi schiavi, con contratti da terzo mondo. Il fatto che i sindacati si siano scagliati contro la protesta popolare di questi giorni dimostra come la loro mobilitazione sia solo di facciata, e abbia come fine quello di contenere un'opposizione autentica,consapevole e trasversale, lontana da logiche di partito e ideologiche. Forse la triade sopporta l'idea che tanti italiani, di diversa estrazione sociale e politica, si uniscano attorno al tricolore per ribellarsi ad un regime di oppressione.

Forza Nuova al contrario dei sindacati-prosegue Ditommaso-ritiene che non ci possa essere alcuno spazio per il dialogo con un esecutivo che risponde a logiche speculative sovranazionali. Esecutivo che, tra l'altro, ha intenzione di mettere in liquidazione tutte le maggiori aziende controllate dallo stato, da Finmeccanica all' Eni. Disoccupazione, cessazioni d'impresa, delocalizzazioni e suicidi: questi sono gli unici risultati che otterremo grazie ad una politica di austerity tra il folle e il criminale.

Forza Nuova-conclude Ditommaso-continuerà le mobilitazioni di piazza, sabato sarà nelle maggiori città delle Marche per chiedere le immediate dimissioni del governo, il ritorno alle urne con proporzionale puro senza sbarramento e l'inizio di un rapido percorso che porti all'uscita dall'Euro. In parallelo il ritorno all'emissione di moneta da parte dello stato e il ripudio del debito pubblico contratto con la finanza speculativa, ad iniziare con quello nei confronti della BCE.”


   

da Forza Nuova Marche
marche@forzanuova.org





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2013 alle 15:03 sul giornale del 14 dicembre 2013 - 1642 letture

In questo articolo si parla di attualità, forza nuova, ancona, manifestazione, marche, Mobilitazione sindacati, protesta popolare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/VYB





logoEV
logoEV
logoEV