contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Consorzio Marche Teatro, M5S: 'E’ l’epilogo di una storia torbida e una soluzione pasticciona'

2' di lettura
1420

Consiglieri Movimento 5 stelle Ancona

Pare si sia giunti alla “quadratura” del cerchio. Tutti i soggetti che per anni si sono distratti di fronte alle voragini debitorie e all’allegria gestionale sembra siano riusciti ad inventarsi una soluzione. Consorzio Marche Teatro…. MARCHE? In realtà avrebbe ben potuto chiamarsi Consorzio Ancona Polverigi Teatro. Dove sono Pesaro, Macerata, Ascoli e Fermo? Ci si è ristretta la Regione!

E’ l’epilogo di una storia torbida: sventata l’ipotesi “fusione”, sia pure a fatica, ecco ora una soluzione pasticciona, che priverà Ancona del suo Teatro massimo e continuerà a depauperare la lirica. Questo è il prezzo del salvataggio. La Giunta del cambiamento realizza l’obiettivo di vecchi falchi ed attricette passate alla politica, confidando che sia sempre Pantalone a pagare il conto salato dell’allegra gestione di allegri amministratori. Tutti i sodali ci tengono ad arrivare all’approdo agognato: ci tiene il MIBAC, nello specifico il “Direttore dispensatore” che altrimenti sarebbe potuto trovare nell’imbarazzante necessità di motivare le pregresse disinvolte dazioni e ci tiene la Regione, nella persona del dr. Marcolini che invece di controllare i conti, per anni ha guardato altrove…. e ci tiene questa Giunta, il cui prestigio è legato alla riuscita dell’operazione “Stabile”. Ma gli Orizzonti sono limitati, questa è la cifra di questa Giunta; la scelta politica e culturale, che non è certo di alto profilo(!) è quella di relegare la produzione lirica in un angolo e favorire, per necessità, la produzione teatrale (che certo non ha portato troppe soddisfazioni).

Questa Giunta sta togliendo il Teatro alla sua città, affama la lirica, chiude scuole di Alta Formazione Musicale ed abbatte palazzi ….ma spaccia il tutto per successi. Ringraziamo il Collegio dei Revisori che ancora una volta è intervenuto a riportare nel rigoroso alveo del controllo le scelte dell’amministrazione caratterizzate dalla consueta propensione alla superficialità. Le vecchie volpi avevano confezionato uno statuto calibrato sul controllo creativo. Forse, grazie al provvidenziale intervento dei Revisori, qualche consigliere credulone è stato, anche stavolta, miracolato. Non possiamo che essere contrari al complessivo impianto del progetto pasticciato e pasticcione, il nostro voto/NON voto sarà conseguente.



Consiglieri Movimento 5 stelle Ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2014 alle 11:51 sul giornale del 23 gennaio 2014 - 1420 letture