contatore accessi free

Manifestazione e danni al PD: denunciati i promotori. Nè mancano 7 denunce per danneggiamenti

polizia in comune per fermare i manifestanti 1' di lettura Ancona 07/02/2014 - Continuano a farsi sentire gli strascichi della manifestazione per il diritto dell'abitare. Oltre alle denunce per danneggiamenti alla sede del Pd di Corso Stamira arriva, a sorpresa, anche la denuncia ai promotori.

"Porta sfondata, lancio di targa della sede e bandiere del partito dalla finestra". L'irruzione nella sede provinciale del Partito Democratico, nella serata di giovedì 6 febbraio, costa cara ai responsabili: denunciati. La vicenda è accaduta poco dopo la manifestazione davanti al Comune di Ancona. E' così che, nella giornata di oggi, venerdì 7 febbraio, a seguito di accertamenti che sono state individuate e denunciate alla competente Autorità Giudiziaria sette persone. Per loro l'accusa si fa seria: "danneggiamento e violazione di domicilio".

"Denunciati anche - ci dicono dalla Polizia - i promotori della manifestazione per la contravvenzione prevista dall’art.18 TULPS: omissione di preavviso all’autorità di pubblica sicurezza".

Il Pd, come gli esponenti di partito, ma anche le opposizioni condanno il gesto violento. "Un gesto pesante, oltre i limiti". Dice la Segretaria provinciale, Eliana Maiolini. Lo sdegno alla violenza arriva anche dalla politica regionale e dai parlamentari del Pd e non solo. Ed ora il Pd è sceso in piazza ad Ancona, venerdì pomeriggio: politici, amministratori e simpatizzanti in piazza Roma per dire "no alla violenza".








Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2014 alle 17:27 sul giornale del 08 febbraio 2014 - 1675 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, redazione, ancona, pd, vivere ancona, laura rotoloni, danni, manifestanti, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Yao





logoEV
logoEV