Social housing: il Sindaco Mancinelli firma protocollo d'intesa

3' di lettura Ancona 08/10/2014 - Firmato protocollo d'intesa tra Ance Ancona, Agci, Confcooperative e Legacoop marche per la definizione di azioni a favore di progetti di housing sociale nelle marche.

Alla presenza del sindaco Valeria Mancinelli e di rappresentanti di altre istituzioni (Regione Marche, ANCI, ISTAO, Ordine degli Architetti ed altri ancora) è stato firmato questa mattina un protocollo di intesa tra ANCE Ancona, AGCI, Legacoop Marche e Confcooperative per la definizione di azioni a favore di progetti di Housing Sociale. L'intesa prende le mosse dallo studio commissionato all' ISTAO dall'Associazione Costruttori di Ancona, rappresentato dal Presidente Cesare Davanzali che ha ricordato come l'associazione stia seguendo da diversi anni il tema dell'Housing sociale, arrivando oggi a definirne gli aspetti concreti . La ricerca, che verrà presentata ufficialmente in un convegno, ha consentito infatti di far emergere come anche in alcune zone del nostro territorio regionale esiste la necessità di soddisfare una consistente domanda di abitazioni a canone calmierato: il progetto che ne scaturisce consiste nella promozione per la costituzione di un fondo per la costruzione, trasformazione, ristrutturazione e commercializzazione di alloggi dedicati all'Housing Social e si realizzerà attraverso un partenariato Pubblico- Privato tra imprese della Regione Marche iscritte all'ANCE e Cooperative iscritte alle Centrali Cooperative, con il coinvolgimento di Regione, Comuni, Enti pubblici e privati con finalitá sociale, banche e Casse edili “L’elaborazione delle politiche dell’abitare, per essere il più possibile adeguata e funzionale alle richieste e ai bisogni in continuo mutamento provenienti dalla società- ha sottolineato il sindaco Mancinelli - richiede sempre più attenzione e unità di intenti, e l'iniziativa di oggi costituisce un passo determinante, mettendo in rete tutti gli attori che possono effettivamente intervenire sul fronte del disagio abitativo”.

“Fino dall'inizio del suo mandato questa Amministrazione comunale, consapevole della priorità del tema della “tensione abitativa” - riferisce l’assessore alle Politiche per la Casa Maurizio Urbinati - si è posta l'obiettivo di intervenire nel sociale attivando pratiche indirizzate ai ceti meno abbienti con una serie di interventi tra i quali si ricordano : due bandi per sfrattati con la messa a disposizione di n. 18 alloggi; contributo alla locazione di € 800 erogato a circa 150 famiglie, modifica del regolamento di edilizia residenziale pubblica; piano di alienazione del patrimonio ERP; realizzazione di circa trecento alloggi nei prossimi anni. A questo va però aggiunto il tema di quei soggetti che non hanno i requisiti per fare richiesta di alloggio di edilizia popolare e allo stesso tempo non sono in grado di accedere al libero mercato e che costituiscono pertanto la cosiddetta “fascia grigia”.

In questo ambito si colloca l'iniziativa che viene oggi ufficializzata e che esprime la volontà di intervenire congiuntamente, ognuno per quanto di sua competenza – Ente pubblico e associazioni di settore” ll Comune, da parte sua, si farà parte attiva e propositiva attraverso i canali e con gli strumenti di sua competenza, come l'attivazione di incentivi attraverso la Cassa depositi e prestiti e lo studio della attivazione o partecipazione ad un fondo immobiliare chiuso per azioni di housing sociale, e promuovendo per quanto in suo potere anche le iniziative di carattere privato.

L' accordo odierno -riferiscono le associazioni- prenderà le mosse da azioni volte allo smobilizzo del patrimonio edilizio in corso di costruzione, bloccato dalla crisi e inutilizzato e causa di gravi difficoltà per le imprese e gli istituti di credito mutuanti. “Non eravamo abituati a bisogni così estremi nelle Marche- ha commentato Franco Alleruzzo, presidente Legacoop Marche- e dobbiamo reagire: fondamentale a questo proposito è che si crei una rete di imprese territoriale, rilanciando la presenza delle imprese locali che meglio conoscono e interpretano i bisogni delle popolazioni”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2014 alle 14:52 sul giornale del 09 ottobre 2014 - 2345 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/0LC





logoEV
logoEV