contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Torna Tipicità in blu: la seconda edizione presentata al Mercato ittico del Mandracchio

5' di lettura
1163

mercato ittico del Mandracchio
Presentata oggi al Mercato ittico al Mandracchio la II edizione della manifestazione centrata quest'anno tutta sul waterfront. In programma degustazioni, lezioni, laboratori, talk-show, minicrociere e momenti ludici per bambini e ragazzi tra Mole, Mandracchio, Archi e Porta Pia. Il Mandracchio con il Mercato ittico, via XXIX Settembre e la Mole Vanvitelliana saranno teatro per tre giorni -il lungo fine settimana dal 29 al 31 maggio- di una nuova edizione di TIPICITA' IN BLU nell'anno di Expo 2015, la vetrina mondiale dell'agroalimentare.

A poco più di un semestre dalla primo, fortunato appuntamento, la manifestazione, organizzata dall'Amministrazione comunale e con il gradito patrocinio di Expo 2015, ritorna con un programma e una rete di partner sostenitori che hanno puntato con convinzione su questo format di festival “diffuso”, pensato ed organizzato per valorizzare i legami della città di Ancona con il mare: la Camera di Commercio, la Regione Marche, l'Autorità Portuale, l'Università Politecnica delle Marche, Anci per Expo e Marche per Expo, in collaborazione con una pluralità di associazioni quali Coldiretti, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, CNA, CIA, Copagri, AIAB, Associazione Produttori pesca, AGCI, Consorzio Pesca Ancona, Fondo Mole Vanvitelliana e M&P Parcheggi .

Il “focus” della manifestazione – presentata questa mattina dal vice sindaco e assessore alle Attività Economiche, Pierpaolo Sediari, affiancato dal presidente della Camera di Commercio, Giorgio Cataldi e dal Rettore UNIVPM, Sauro Longhi- è anche questa volta la inestimabile “risorsa” enogastronomica che si pone come porta di accesso per un appeal turistico-economico-culturale legato al concetto di Blue Economy. E particolarmente evidente e fondato si presenta quest'anno il legame con il waterfront, valorizzato come spazio espositivo lungo via XXIX Settembre, linea di congiunzione tra terra e mare, tra produttori dell'entroterra e operatori del settore ittico. La via che si snoda da Porta Pia fino al centro città ospiterà il mercato dei prodotti con punti di degustazione dedicati, gestiti direttamente dalle associazioni di categoria agricole e della pesca.

Dal canto suo la Mole Vanvitelliana si offre come spazio culturale, laboratoriale e di approfondimento, grazie alla collaborazione di UNIVPM ed alle associazioni agricole e del biologico mentre il Mercato ittico al Mandracchio costituisce il luogo più animato e “leggero”, legato al piacere delle degustazioni di prodotti ittici proposti direttamente dai pescatori, insieme ad una vera e propria “Accademia” didattico-divulgativa e l’opportunità di salpare per minicrociere che valorizzano il suo spazio marino. Agli Archi, infine, sulla grande terrazza dell'omonimo parking, uno spazio inedito destinato ai più piccoli nella mattinata festiva, in collaborazione con Mobilità& Parcheggi. E' importante anche la collaborazione dei ristoranti del circuito Tipicità in blu, oltre 20 (elencati nella brochure) che proporranno dal 28 maggio al 2 giugno menu della tradizione marinara anconetana, per la soddisfazione di cittadini e turisti. Da sottolineare per questa edizione anche il profilo internazionale, con la presenza di una delegazione del Montenegro, partner del Forum delle Città dell'Adriatico e dello Ionio, ospite ufficiale e presente in diversi momenti della kermesse, a partire dal talk-show in programma alla Mole Vanvitelliana, moderato da Marco Ardemagni conduttore di “Caterpillar”. In una città di scambi e centro del bacino Adriatico-Ionico, sarà occasione per conoscere tradizioni, usi, costumi e, soprattutto, gastronomia dell’altra sponda dell’Adriatico. Altro punto di forza il Presidio itinerante Expo, del quale Tipicità in blu costituisce il primo evento nel capoluogo.

“L’obiettivo dell' Amministrazione- conferma il vice sindaco Sediari- è stato, sin dall’inizio, quello di un percorso con orizzonte temporale pluriennale e con l’importante appuntamento di EXPO 2015 quale occasione storica irripetibile per presentare la versione compiuta del Festival. Non solo, Tipicità in blu Festival si candida a divenire uno strumento di coesione e promozione dell’attrattività della Macro Regione Adriatico-Ionica che vede Ancona e il suo territorio fortemente coinvolti”.

Tipicità in blu si colloca come un “evento esperienziale” che intende rendere l’ospite protagonista ed attore della sua personale esperienza di visita, intrattenimento, degustazione e fruizione delle attrazioni cittadine. Le degustazioni a tema, con particolare riferimento ad attività di ristorazione e bar nonché attività collaterali proposte da associazioni cittadine quali “ArchiVivi”, favoriscono la concretizzazione del Festival diffuso, in grado di riverberare i suoi benefici effetti di promozione e valorizzazione all’intero tessuto cittadino e territoriale. Da un punto di vista mediatico, il progetto prevede la realizzazione di un programma dedicato alla stampa nazionale dei settori turistico ed enogastronomico, che verrà accompagnata ad eventi e luoghi della manifestazione e del territorio circostante al fine di dare il più ampio risalto a questo grande evento, concertato con gli stakeholder dei settori coinvolti.

Qualche dato sulla prima edizione:  pubblico quantificato attorno alle 10.000 presenze,  oltre 40 produttori presenti al mercatino,  ben 12 realtà associative ed accademiche che hanno collaborato alla migliore riuscita della manifestazione,  10 giornalisti della stampa nazionale che hanno seguito direttamente e realizzato reportage dell’iniziativa,  nel complesso circa 50 articoli redazionali dedicati all’evento. Alla presentazione erano presenti anche gli assessori Ida Simonella, Stefano Foresi e Fabio Fiorillo, l'ideatore e direttore di “Tipicità” (Fermo), Angelo Serri, l'Amministratore unico di M&P, Erminio Copparo, e i rappresentanti degli enti (l'Autorità Portuale, oltre che delle già menzionate Camera di Commercio e UNIVPM) e delle numerose associazioni coinvolte e già citate.





mercato ittico del Mandracchio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2015 alle 23:54 sul giornale del 23 maggio 2015 - 1163 letture