Camerano: il nuovo servizio rifiuti sarà hi-tech

2' di lettura 03/08/2015 - Rivedere periodicamente la modalità di gestione della raccolta rifiuti serve a capire quali sono state le criticità riscontrate, ma soprattutto quali possono essere le azioni che possono essere messe in campo per il miglioramento del servizio al cittadino, nell’ottica della salvaguardia e della tutela della qualità dell’ambiente.

Da tempo l’Assessorato, l’ufficio Ambiente del Comune e l’Autorità Territoriale d’Ambito stanno lavorando per avviare con il nuovo appalto interventi rivolti a migliorare il servizio per gli anni futuri, cercando di porre obiettivi da realizzare con gradualità e con effetti duraturi. Per il prossimo anno oltre alle attività fino ad ora avviate si prevedono alcune novità che dovrebbero innovare radicalmente il servizio in generale. Per quanto riguarda la raccolta, si procederà a rendere operativo un sistema di identificazione delle raccolte con transponder, tag rfid e sacchetti con etichetta datamatrix, collegata ad una precisa misurazione dei rifiuti conferiti, oltre ad un servizio di raccolta ingombranti itinerante.

Nel prossimo futuro avremo una quasi completa informatizzazione e contabilizzazione dei rifiuti prodotti che porterà ad un miglioramento nella gestione delle utenze e della segmentazione delle stesse (clustering), il tutto sarà finalizzato ad avere un tracciato preciso del ciclo dell’immondizia e soprattutto si cercherà di rendere l’attuale tariffa ancora più puntuale (attualmente siamo uno dei due Comuni della Provincia che adotta una tariffa puntuale) per cittadini e imprese. Sono inoltre stati richiesti degli appositi progetti per valutare la realizzazione di compostiere di comunità e centri del riuso, oltre a sistemi di conferimento direttamente presso il Centro Ambiente collegati a precise premialità.

Sono previste per i prossimi anni nuove campagne educative, di comunicazione e di incentivazione alle attività di recupero e riduzione dei rifiuti e iniziative di premialità per alcune tipologie di utenza. Per quanto riguarda invece lo spazzamento è stato rivisitato il servizio manuale e meccanizzato che in generale sarà potenziato e sarà affiancato da un nuovo servizio di raccolta degli abbandoni collegata ad attività di monitoraggio del territorio. Entro fine anno dovrebbe essere incrementato l’orario dell’eco sportello e della reperibilità del numero verde oltre all’avvio di un servizio di ricontatto dell’utenza. Si prevede per il futuro anche la distribuzione delle forniture annuali e dei kit all’avvio del servizio a domicilio e logisticamente sarà aperta una nuova sede operativa (per più Comuni) per la gestione di mezzi e attrezzature.


da Costantino Renato
Assessore all'Ambiente
Comune di Camerano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-08-2015 alle 10:03 sul giornale del 04 agosto 2015 - 1079 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, ancona, camerano, assessore, costantino renato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amMn





logoEV