Fine settimana alla Polveriera con il venerdì dedicato a Tiraboschi

1' di lettura Ancona 18/11/2015 - Una “tre giorni” intensa alla Polveriera. Si comincia venerdì alle 17,30 con un “fuori programma” dedicato alla seconda guerra mondiale e alla resistenza: Il caso Tiraboschi. Politica e guerra di liberazione nella Resistenza marchigiana di Roberto Lucioli e Simone Massacesi (affinità elettive).

Introduce Barbara Montesi. Intervengono Dianella Gagliani, dell’Università di Bologna, e Massimo Papini, presidente dell’istituto storia Marche. La ricerca getta nuova luce sulla destituzione del comandante partigiano che segnò una grave frattura nella Resistenza marchigiana. La destituzione di Vittorio Amato Tiraboschi (“Primo”) dal Comando provinciale di Ancona, disposta il 7 giugno del 1944 dal comandante della Divisione Marche Alessandro Vaia, fu il culmine dello scontro per l’egemonia tra le due principali anime del movimento di liberazione regionale, quella azionista e quella comunista.

Sabato alle 18 incontro con Costanza Costanzi su Artisti e guerra in trincea. La pittura italiana e la Grande guerra” e domenica, sempre alle 18, Canti e letture dalle trincee. Concerto dell’Orchestra fiati di Ancona e coro Francesco Tomassini. Aperte sabato pomeriggio e domenica mattina e pomeriggio la mostra permanente Ancona nella Grande guerra, e la mostra temporanea su Manlio Marinelli, Letterato e soldato caduto per la Patria.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2015 alle 16:03 sul giornale del 19 novembre 2015 - 1158 letture

In questo articolo si parla di cultura, ancona, comune di ancona, Polveriera Castelfidardo Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqAO