contatore accessi free

500 neodottori dell'Univpm saranno proclamati presto in piazza. Soddisfatti Rettore e Sindaco

4' di lettura Ancona 20/07/2016 - L'università politecnica delle Marche porta a piazza Roma una grande novità. Da oggi in poi la consegna dei diplomi di neodottori si terrà in piazza. Ma non si tratta di un cerimoniale all'americana con tanto di prestigiosi interlocutori. Perchè i "futuri Bill Gates noi li abbiamo già qui" afferma orgoglioso il Rettore Sauro Longhi. Le video-interviste

"I futuri Bill Gates noi li abbiamo già qui" E' quanto afferma orgoglioso il Rettore Sauro Longhi alla domanda se il cerimoniale ricalcasse in qualche modo il rituale all'americana. Non ci sarà bisogno dunque di prestigiosi relatori perchè i veri protagonisti presto saranno proprio loro: gli studenti dell'Univpm. Ne è certo lo stesso Longhi che sottolinea la qualità degli studenti dell'Univpm. "I nostri studenti sanno che quando si iscrivono firmano un patto, ma soprattutto che non avranno sconti" precisa Longhi. E i dati non mentono in 3 anni si raggiunge l'occupazione. L’88,4% dei neo-laureati Univpm infatti lavora e lo fa a 3 anni dopo la laurea magistrale come a Venezia, Bergamo e Firenze e contro una media nazionale che si ferma all’81,5%. Mentre il tasso di occupazione sale se si parla di ingegneri che arriva il 95%.

E' così per rendere protagonisti in un momento di iniziazione al futuro lavoro che i neodottori si troveranno in piazza per condividere questo traguardo con le famiglie e tutta la città. L'anno zero delle "lauree in piazza" si terrà giovedì 28 luglio alle ore 18 nel cuore storico di Ancona, a piazza Roma. A volerlo fortemente l'Università politecnica capitanata dal Rettore Sauro Longhi. Una proclamazione pubblica riservata a quasi 500 laureati (350 hanno già confermato la loro presenza). Si tratta di neodottori delle lauree triennali delle aree scientifiche di Agraria, Economia, Ingegneria e Scienze (sedi di Ancona) e della laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche che conseguiranno il titolo nella sessione estiva di luglio 2016.

La volontà del Rettore, dunque, mira a rafforzare il rapporto tra territorio e giovani laureati, questi ultimi il vero "capitale umano ricco e competente, capace di garantire un futuro di crescita e di pace al nostro paese". Un obiettivo condiviso anche da parte del sindaco Valeria Mancinelli che evidenzia con un termine caro a Fua la "collaborazione fattiva" che intercorre tra gli enti. "Tra università, città e amministrazione c’è una collaborazione fattiva. Lo dimostrano eventi concreti che si ripetono con voluta insistenza e che delineano il progetto avviamo insieme per realizzare l’integrazione stretta tra città e università". Soddisfatto è anche l'assessore alle politiche giovanili Paolo Marasca che dichiara: "Aggiungiamo sempre un tassello in più nel progetto condiviso. Ringraziamo l’Univpm perché è fucina di conoscenze e idee che fanno bene a tutta la città".

E mentre l'università si appresta a festeggiare i 50 anni nel 2019 non manca l'adesione a iniziative significative come quella della Fondazione Rita Levi-Montalcini Onlus che sostiene la formazione universitaria delle donne in uno dei paesi più poveri del mondo, l'Africa. In occasione della laurea neodottori, parenti ed amici potranno donarle un futuro garantendole un'educazione. Da qui “Una laurea per una laurea” ovvero borse di studio universitarie per ragazze africane provenienti da famiglie prive di mezzi. E proprio come disse Rita Levi-Montalcini, a cui la Fondazione si ispira la mancanza di cultura può a volte essere più grave e devastante di una malattia: “A vent'anni volevo andare in Africa per curare la lebbra. Ci sono andata da vecchia, ma per curare l'analfabetismo, che è molto più grave della lebbra”.

Alcuni dati (aggiornati al 31 dicembre 2015 ndr). Su 16.358 iscritti all’Università Politecnica delle Marche il 54,2% è fuori sede. L’Univpm ha 3 Poli universitari che, seppur distinti e lontani, coprono 3 aree di interesse della città: Montedago, Torrette e Villarey. Ad Ancona ci sono 17mila “cittadini universitari” che vivono in uno spazio grande circa 200 campi di calcio. Ci sono 652 studenti stranieri iscritti più 49 tra dottori di ricerca e iscritti ai master.

Il programma. 17.00 Convocazione dei neodottori in Piazza Roma 18.00 Benvenuto del Rettore Saluto del Sindaco Intervento del Presidente del Consiglio Studentesco 18.30 Consegna delle Pergamene e Proclamazione dei laureati 20.00 Termine della cerimonia Per partecipare alla cerimonia è necessario prenotare attraverso la procedura online nel sito web dell’Ateneo alla voce Prenotazione eventi in Area Riservata. La procedura di prenotazione rimarrà aperta fino a venerdì 22 luglio 2016. Per gli aggiornamenti sulla cerimonia visitare il sito: www.univpm.it/laureeinpiazza








Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2016 alle 18:22 sul giornale del 21 luglio 2016 - 3656 letture

In questo articolo si parla di redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/azqI





logoEV
logoEV
logoEV