contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

Aveva attrezzato il garage della madre a serra per la marijuana, arrestato 49enne di Ancona

2' di lettura
1913

I Carabinieri della compagnia di Ancona avevano notato l'uomo che più volte al giorno si recava al box auto adiacente la casa della madre nel centro di Ancona, senza mai però entrare o uscire con l'auto.

Un comportamento anomalo che aveva insospettito i Carabinieri, facendo loro supporre che nel garage si svolgesse un attività ben diversa dal semplice posto auto. Il fiuto investigativo dei Carabinieri non poteva tuttavia oltrepassare le mura del misterioso garage, così da chiedere supporto alla squadra cinofila della Guardia di Finanza. Stavolta l'infallibile naso degli addestrati agenti a 4 zampe non lasciava dubbio alcuno alle divise, all'interno si trovavano senza dubbio delle sostanze stupefacenti, decidendo quindi di aspettare il ritorno del abituale frequentatore per farsi fare adito al locale.

Quando il 49enne tornava per “l'ennesima visita alla mamma” trovava i militari del corpo dei Carabinieri ad aspettarlo davanti alla porta del garage, non potendo che farli entrare per scoprire finalmente il contenuto della misteriosa rimessa. Aperte le porte I Carabinieri si trovavano davanti ad un inaspettato spettacolo. La piccola rimessa era stata adibita come una professionale serra. Verdeggiavano al suo interno due floride piante di Marijuana di oltre un metro, irrraggiate da un sistema di lampade UVA e impianto di areazione, per lenire all'esterno il pregnante olezzo che le piante sprigionavano.

Una più approfondita perquisizione permetteva ai Carabinieri di rinvenire altri 90 grammi di canapa e numerose bustine vuote destinate secondo gli inquirenti allo spaccio della sostanza. Anche nel luogo di lavoro del 49enne veniva rinvenuto un ovulo di hashish dal peso di 10 grammi. Ritrovamenti che portavano all'inevitabile arresto dell'anconetano, consegnato agli arresti domiciliari in attesa della convalida del GIP.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2018 alle 19:16 sul giornale del 06 aprile 2018 - 1913 letture