contatore accessi free

Rischia di affogare a Portonovo, è grave a Torrette

2' di lettura Ancona 25/09/2018 - Recuperato dai bagnini e soccorso da dei medici in villeggiatura l’uomo è stato poi soccorso dalla Croce Gialla di Ancona e dall’elisoccorso del 118, ma le sue condizioni restano gravi

Approfittando del caldo di fine settembre aveva deciso di far un bagno di fine stagione a Portonovo, ma qualcosa in acqua era andato storto. Il 60enne perdeva infatti i sensi in acqua, non riuscendo più a respirare. Primi ad intervenire i bagnanti e i bagnini dell’Associazione Salvamento Portonovo, tra i quali Gianni Boriani, che recuperavano tra i flutti del mare mosso l’uomo già in arresto respiratorio. Recuperata la riva il bagnante veniva subito soccorso da dei medici stranieri, per puro caso in visita vacanziere sulla spiaggia di Ancona. I dottori praticavano il primo soccorso sul paziente e iniziavano le operazioni di respirazione assistista, salvando probabilmente la vita all’uomo.

Nel frattempo si era avviata anche la macchina dei soccorsi. Primi a giungere sul luogo i Militi della Croce Gialla di Ancona, che trovavano l’uomo posizionato su un lettino dello stabilimento, ma privo di sensi. Pochi attimi dopo arrivava in volo il personale medico e paramedico trasportato dall’eliambulanza. I dottori atterravano direttamente sulla spiaggia, per operare le prime operazioni salvavita sul paziente. L’elicottero dopo aver lasciato i medici completava le operazioni di atterraggio sull’apposita piazzola sul lato del Molo di Portonovo. Tutte le operazioni sono state coordinate e semplificate dagli uomini dell’Associazione Salvamento Portonovo, che da terra aiutavano a gestire le complicate manovre dell’elicottero.

I medici effettuavano il trattamento previsto sull’uomo, che però non riprendeva i sensi per il prolungato periodo in assenza di ossigeno. Fatto il possibile sul luogo, tramite il mezzo della Croce Gialla di Ancona il 50enne veniva trasportato all’elicottero alla piazzola del molo e da lì riprendere il volo per l’ospedale di Torrette. Nonostante la tempestività dei soccorsi le condizioni del bagnante sono gravi ed è attualmente ricoverato al reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Regionale.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un articolo pubblicato il 25-09-2018 alle 16:56 sul giornale del 26 settembre 2018 - 1652 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aYJa





logoEV
logoEV