contatore accessi free

Bracconaggio e omessa custodia, due denunce

1' di lettura Ancona 12/11/2018 - Bracconaggio e omessa custodia di fucile. Sono questi i capi di accusa per due cacciatori. A scoprire l’illecito la polizia provinciale di Ancona.

Fine settimana di controlli per la Polizia Provinciale di Ancona, in collaborazione con il personale della Polizia di Stato del Commissariato di Senigallia e delle Guardie Giurate Volontarie del WWF. Si tratta di decine di controlli operati in tutto il territorio provinciale sull’uso ed il trasporto delle armi e l’esercizio dell’attività venatoria. Le operazioni hanno portato ad accertare le violazioni amministrative oltre al sequestro di armi da fuoco. È così che è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria per due persone. L’accusa per loro bracconaggio e omessa custodia di un fucile di piccolo calibro.

In considerazione poi dei recenti tragici eventi dovuti alla caccia - i vertici della polizia provinciale fanno sapere - si rammenta di usare la massima prudenza sull’uso, il trasporto e la detenzione delle armi oltre all’assoluto rispetto delle rigide norme in materia.








Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2018 alle 17:59 sul giornale del 13 novembre 2018 - 1988 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a1i8





logoEV
logoEV
logoEV