contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
articolo

Calcio: Oltre duemila spettatori per l’Anconitana-Vigor Senigallia, 1-1

2' di lettura
1964

Il vero vincitore del derby che tornava dopo 36 anni è stato il pubblico: oltre duemila spettatori al Del Conero per un confronto attesissimo, tra l’Anconitana e la Vigor Senigallia, prima contro seconda in classifica

E’ finita in parità (1-1) con Siena che ha risposto nel recupero del primo tempo al gol di Trombetta (terzo centro in campionato per entrambi). Ma a destare le migliori impressioni è stata la Vigor: per mezz’ora ha costretto la capolista a difendersi, anche se è mancato il gol. Ci hanno provato Carbonari (con deviazione fortuita di Pesaresi) sull’angolo di Vitali (8’), Morganti con un tiro dalla distanza che ha messo in difficoltà Lori (11’) e soprattutto Pesaresi che al 20’ ha calciato clamorosamente addosso a Lori, a un metro dalla porta, sulla punizione tagliata di Morganti con un doppio liscio dei difensori dorici in piena area. Nel suo momento migliore, la Vigor ha incassato il gol di Trombetta (32’): l’argentino prima ha calciato la punizione contro la barriera, poi sulla ribattuta ha scagliato un destro imprendibile per il portiere Minardi, la cui imbattibilità si è fermata dopo 712 minuti. Una beffa per la Vigor, che però ha rimediato appena prima dell’intervallo: Siena sfrutta un errore di Pucci e una incomprensione fra Colombaretti e Lori per pareggiare (46’). Molto frammentaria la ripresa, complici l’atteggiamento più accorto dei rossoblù e gli infortuni a catena nelle file biancorosse: prima Zagaglia, poi Astolfi (finito all’ospedale per una distorsione al ginocchio, si teme un lungo stop), quindi Mastronunzio, che ha dato forfait per un problema alla coscia dopo un allungo in contropiede. Il tecnico Nocera si è visto costretto ad effettuare tre cambi forzati, tra l’altro con carenza di under. Risultato: maggior possesso ma solo due tiri dalla distanza di Piergallini (66’) e Visciano (76’), entrambi fuori. Finisce 1-1, con la Vigor che mantiene l’imbattibilità e viva la corsa promozione, anche se resta a -4 dall’Anconitana, costretta al primo pareggio dopo 8 vittorie consecutive.





Questo è un articolo pubblicato il 18-11-2018 alle 20:15 sul giornale del 19 novembre 2018 - 1964 letture