contatore accessi free

Fratelli d'Italia: riattivare la stazione marittima di Ancona

stazione marittima di Ancona 1' di lettura Ancona 28/08/2019 - Fratelli d'Italia Marche – nelle persone del portavoce regionale Carlo Ciccioli, dell'on. Francesco Acquaroli, del consigliere regionale Elena Leonardi, del dirigente nazionale Stefano Benvenuti Gostoli - esprime pieno favore alla riattivazione del collegamento ferroviario fino alla stazione marittima della città di Ancona, incomprensibilmente sospeso dal 2016.

Ciò rappresenterebbe la necessaria correzione di un errore (la sospensione del servizio), che consentirebbe il miglioramento nel collegamento tra il Porto, la Stazione di Ancona Centrale e l'Aeroporto delle Marche, rendendo la Regione e il suo capoluogo più competitivi sul mercato turistico e commerciale. Un'operazione dunque di buon senso, peraltro di bassissimo costo realizzativo, ma foriera di grandi benefici.

Ad opinione di Fratelli d'Italia non sarebbero pertanto ragionevoli, nè accettabili, eventuali porte chiuse da parte delle Amministrazioni (Autorità portuale, Regione e Sindaco di Ancona), che al contrario dovrebbero adoperarsi, senza ricercare alibi o scuse, per risolvere l'annoso problema della mobilità e della connessione logistica tra infrastrutture che affligge da decenni le Marche e il suo capoluogo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-08-2019 alle 17:25 sul giornale del 29 agosto 2019 - 3072 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, stazione marittima, fratelli d'italia, stazione marittima di Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a053





logoEV
logoEV