contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Macroregione Adriatico Ionica, firmato protocollo d'intesa tra Marche e Regione Spalatino Dalmata

4' di lettura
752

Noi in gioco per la Macroregione Adriatico-Ionica, mercoledì mattina al Comune di Ancona la cerimonia inaugurale del torneo di calcio giovanile. Firmato il protocollo di intesa tra i governatori delle Marche e della regione Spalatino Dalmata. Quindi il via al torneo

“Keep calm& play safe” è lo slogan rimbalzato mercoledì mattina nella ex sala consiliare del Comune dove circa duecento giovani calciatori italiani e croati con i loro allenatori hanno partecipato alla cerimonia inaugurale della settima edizione di "Noi in gioco per la Macroregione Adriatico ionica" che si è conclusa con la firma del protocollo d'intesa tra i governatori della Regione Marche, Luca Ceriscioli e della Regione Spalatino Dalmata, Blazenko Boban, a suggellare il lunghissimo rapporto di amicizia esistente tra le città di Ancona e Spalato, legate da un rapporto di gemellaggio settantennale.

Il documento impegna le istituzioni dei due Paesi a promuovere e valorizzare i territori e le tipicità e a stimolare la partecipazione della società civile delle parti ai processi di sviluppo e valorizzazione dei territori promuovendo le sinergie tra i territori delle rispettive aree geografiche, coinvolgendo soprattutto i giovani. Ancora una volta è lo sport, e il calcio in particolare, lo strumento che permettere di fare incontrare, divertendosi, i ragazzi delle sponde, nel nome dello Sport del Dialogo, della Cultura e dei Valori.

Promossa e organizzata ancora una volta e con notevole impegno dalla “Giovane Ancona Calcio” con il coordinamento di Diego Franzoni, ideatore e promotore, la consolidata e apprezzata manifestazione vede al centro il torneo internazionale di calcio giovanile rivolto ai giovani nati nel 2006 e 2007 che si svilupperà oggi pomeriggio e domani nei campi di calcio dell'Aspio e della FGIC, con girone di ritorno il 10-11 settembre a Spalato.

“Noi in gioco” -cofinanziata dal Programma Erasmus Plus- mette in campo tre squadre marchigiane (Giovane Ancona Calcio, Alma Juventus Fano e Fermana ), la squadra croata dell’Hajduk di Spalato e dell’Atalanta di Bergamo , con a partecipazione di una ulteriore squadra della Croazia (RNK Split Football club) e di una squadra proveniente dall’Albania (Klubi Sportiv Flamurtavi di Valona).

Sempre più numerose le istituzioni e associazioni coinvolte: oltre ai Comuni di Ancona, Arcevia e al Comune di Spalato, la Regione Marche (principale finanziatore della manifestazione), la Provincia di Ancona, l'Arcidiocesi di Ancona e Osimo, la Giovane Ancona Calcio che ha promosso e organizzato ancora una volta l'evento, il CONI delle Marche, e, inoltre, la Camera di Commercio delle Marche, il Forum delle Camere di Commercio dell'Adriatico e dello Ionio, il Forum delle città dell'Adriatico e dello Ionio, il Segretariato Generale della Iniziativa Adriatico Ionica - I.A.I., l'Autorità di Sistema Portuale del Medio Adriatico, Il Garante dei diritti degli adulti e dei bambini - Ombudsman delle Marche, e il Museo Tattile Omero.

Attraverso la manifestazione giunta ormai alla VII° edizione, Ancona e le Marche si confermano come soggetti tra i più attivi nel processo di consolidamento della Macroregione. Questo ruolo diventa tanto più qualificante ed efficace in quanto si rivolge ai giovani, con l’obiettivo di sviluppare le potenzialità per la conoscenza e la cooperazione tra le comunità rivierasche a cominciare dalle future generazioni: su questa molteplicità di temi sono intervenuti nella cerimonia inaugurale il vicesindaco di Ancona, Sediari, che ha portato il saluto del sindaco e della città, l'Ambasciatore Pigliapoco, che ha accolto le delegazione nel nome dell'organizzazione intergovernativa, i presidenti delle Camere di Commercio delle Marche e il suo omologo croato, Sabatini e Tomas, il capo di gabinetto del presidente della Regione Marche, Sturani, il Presidente del Coni, Luna, il rappresentante della Curia Arcivescovile di Ancona, Don Dino Cecconi il delegato del Sindaco di Arcevia, il portavoce del Comune di Spalato, i già citati governatori Ceriscioli e Boban e altri intervenuti.

Un momento istituzionale che si è trasformato in una festa nel momento finale con la consegna dei palloni di gioco ai giovani capitani delle squadre di calcio In occasione del torneo, è in programma una tavole rotonda sulle tematiche della prevenzione e del contrasto all’uso di sostanze illegali (DOPING) giovedì 29 agosto. Presso la sala Terso Censi del CONI Marche relazioneranno esperti di 5 paesi (Albania, Bulgaria, Serbia, Croazia e Italia).

La manifestazione si concluderà con uno spettacolo musicale che si terrà giovedì 29 agosto alle 21.00 ai piedi del monumento del Passetto.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-08-2019 alle 16:43 sul giornale del 29 agosto 2019 - 752 letture