contatore accessi free

Maxi sequestro al porto: scoperte due tonnellate di sigarette di contrabbando

1' di lettura Ancona 29/01/2021 - Sequestrate al porto di Ancona oltre due tonnellate di sigarette di contrabbando: erano nascoste a bordo di un camion montenegrino sbarcato dal traghetto proveniente dalla Croazia

I militari della Guardia di finanza della Compagnia di Ancona ed i funzionari dell’Ufficio delle Dogane in servizio presso il porto dorico hanno scoperto e sequestrato, nelle scorse settimane, due tonnellate e 160 Kg di tabacchi lavorati esteri di contrabbando. Gli scatoloni contenenti le sigarette, per un valore commerciale di oltre 450 mila euro, erano nascosti all’interno di un vano ricavato appositamente nel carico di legname di un autotreno montenegrino, sbarcato dalla motonave di linea proveniente dal porto croato di Spalato.

È stato il cane anticontrabbando “Gabi” con il suo fiuto appositamente addestrato a segnalare la presenza delle sigarette celate nel carico del camion. L’autotreno è stato quindi sottoposto a controllo con lo scanner in dotazione all’Ufficio delle Dogane, che ha confermato la presenza delle cosiddette “cheap white”, sigarette marcate “Regina” di scarsa qualità, prodotte in Paesi dell’est Europa, spesso non conformi agli standard sanitari propri dell’Unione Europea e quindi talvolta contenenti sostanze potenzialmente pericolose per la salute.

L'intero carico e il camion sono stati posti sotto sequestro e l'autista, un montenegrino di 27 anni, denunciato a piede libero per contrabbando aggravato.








Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2021 alle 13:21 sul giornale del 30 gennaio 2021 - 333 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, porto di ancona, contrabbando di sigarette, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bLGe





logoEV
logoEV
logoEV