contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
articolo

Altra Idea di Città accusa l'Amministrazione: “Per la città solo una falsa idea di sostenibilità”

3' di lettura
215

Il j'accuse della lista civica alla vigilia dell'evento Strategica Ancona sulle politiche green della giunta Mancinelli. Rubini: “Solo propaganda, la realtà che vivono i cittadini è molto diversa”. Boni: "In piazza del Crocefisso dove due platani sono stati abbattuti perché non si addicevano al progetto"

Con la COP26 di Glasgow ancora in atto e un dibattito in corso anche ad Ancona si accende la contesa anche a livello locale sui temi di green e sostenibilità. È la lista civica Altra Idea di Città a ribattere all'Amministrazione Mancinelli con l'accusa di greenwashing, ovvero la pratica di adottare un ecologismo di facciata finalizzata alla costruzione di un profilo positivo dal punto di vista ambientale. Lo fa convocando una conferenza stampa alla vigilia dell'evento dell'evento programmato dal Comune “StrategicAncona SostenibilMENTE”, programmata per il 13 e 14 novembre.

«Quando abbiamo letto le locandine dell'iniziativa siamo saltati sulla sedia- racconta Francesco Rubini, capogruppo in consiglio comunale di Altra Idea di Città- percepiamo un tentativo piuttosto subdolo di cavalcare in maniera commerciale il tema della sostenibilità, rappresentando nostra città come un'oasi felice. Noi la città la viviamo e la studiamo da cittadini e sappiamo che ad Ancona di sostenibile c'è veramente poco».

Rubini prosegue elecando i punti che hanno visto Altra Idea confrontarsi negli anni con l'Amministrazione Mancinelli: La viabilità, con la questione dei nuovi parcheggi, lo smog e l'inquinamento prodotto dalle grandi navi al porto, un argomento che ricade anche sul confronto relativo all'utilizzo del molo Clementino per l'attracco delle grandi navi, le piste ciclabili.

VERDE PUBBLICO E AREA MARINA PROTETTA

Ma soprattutto ad essere sollevate nel corso della conferenza la questione degli abbattimenti e della gestione degli alberi e la tematica dell'Area Marina Protetta del Conero.

«Se c'è una cosa sostenibile da fare è costituire l'Area Marina Protetta- prosegue Rubini-Invece il sindaco ha cambiato idea ancora una volta, perché qualche interesse privato non era d'accordo.

Un problema quello della gestione del verde che secondo Claudio Zabaglia sarebbe tanto di natura tecnica quanto culturale. Zabaglia rinnova l'invito all'amministrazione a seguire le già esistenti linee guida e regolamenti nazionali che regionali. «La prima cosa da fare sarebbe un censimento degli alberi. Sapere quanti, dove e come sono, la loro età la loro tipologia. Nel febbraio 2020 il consiglio comunale si era impegnato entro 4 mesi ad affidare ad un gruppo di lavoro multidiacilinare l'incarico per la redazione per il piano del verde, incarico mai affidato».

No alla capitozzatura» l'appello di Patrizia Talevi, Consigliere territoriale CTP 2 «È una operazione (Di radicale potatura dei rami) adatta solo agli alberi da frutto, che rende più instabile la pianta. Nella nostra città infatti molte piante sono state abbattute perché poi ritenute instabili».

A sottolineare la gestione del verde anche Loretta Boni, consigliera del CTP, che comprende anche via Marconi, interessata dall'abbattimento dei platani: «Tutto il nostro consiglio territorio chiedeva di fermarsi sull'abbattitura dei platani. Non c'è stato niente da fare. La sensibilità di questa Giunta all'ambiente è scarsissimo. Non ascoltano le istanze dei CTP che sono uno strumento uno democratico e i cittadini sono arrabbiatissimi anche perché non c'era nessuna spiegazione accettabile per l'abbattimento di quegli alberi secolari. Una episodio già avvenuto in piazza del Crocefisso dove due platani sono stati abbattuti perchè non si addicono al progetto che è stato creato per quella piazza. Così ci ha spiegato nel maggio di questo anno la ditta incaricata del progetto quando si è confrontata con il CTP. Un modo di considerare l'ambiente anacronistico. Questo è un bla bla bla i fatti sono altri».



Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2021 alle 17:27 sul giornale del 13 novembre 2021 - 215 letture