Falconara, il gip archivia la querela della sindaca a Caricchio

2' di lettura Ancona 06/02/2022 - È ufficiale, documenti alla mano, che la sindaca non ha affatto ritirato la querela come invece va dicendo e sono ufficiali i 583,65 euro di spese legali in carico al Comune

La Lega Falconara con il consigliere Stefano Caricchio ha legittimamente criticato la sindaca di Falconara Stefania Signorini per l’installazione dell’autovelox successivamente rimosso perché illegale. Lo ha stabilito il Giudice per le Indagini Preliminari di Ancona con provvedimento 2410/2021sulla base della richiesta avanzata dal Pubblico Ministero. È ufficiale, documenti alla mano, che la sindaca non ha affatto ritirato la querela come invece va dicendo e sono ufficiali i 583,65 euro di spese legali in carico al Comune, ovvero ai falconaresi, per difendere l’onorabilità della sindaca dalle legittime critiche della Lega. Tutto scritto nella delibera di giunta n. 99 del 26/03/2020 e nella determina dirigenziale n. 313 del 16/04/2020.

“Si conclude una vicenda che ribadisce quanto la Lega denuncia da tempo: la sindaca Signorini e la sua giunta utilizzano l’arroganza, la disinformazione e pure i soldi pubblici come strumento di contrasto alla dialettica politica che è alla base della democrazia – commenta soddifatto il direttivo della Lega Falconara che ringrazia per il supporto legale a titolo gratuito l’avvocato Franco Federici – La Lega aveva doverosamente segnalato, anche a mezzo stampa, l’irregolarità dell’autovelox con cui la giunta ha mietuto centinaia di multe irregolari prima di doverlo rimuovere dopo altrettanti ricorsi di cui il Comune ha dovuto sobbarcarsi le spese legali. Invece di riconoscere l’errore e scusarsi con i falconaresi, la sindaca Signorini aveva sporto querela ritenendo le critiche del leghista Caricchio lesive della sua onorabilità. Ci chiediamo: qual è il codice d’onore di un’amministratore pubblico se non quello di rispondere del proprio operato ai cittadini, compresi errori e sperpero di denaro pubblico? – incalzano i leghisti falconaresi – Ora che non può più nascondersi dietro il reato di lesa maestà la sindaca Signorini renda conto ai falconaresi dei soldi che avrebbero dovuto essere spesi per dar loro servizi e che, invece, sono serviti a pagare gli errori e le ripicche dei loro amministratori”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2022 alle 11:52 sul giornale del 07 febbraio 2022 - 679 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, falconara marittima, marche, lega nord marche, lega nord, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cJ1L





logoEV
logoEV
logoEV