Spiaggia di San Michele: Vertice al Parco del Conero con Regione e Comuni per combattere l'erosione

3' di lettura Ancona 17/05/2022 - La fotografia a cura dei tecnici ha evidenziato quanto sia improcrastinabile individuare un nuovo percorso che sappia coniugare le aspettative del territorio con l’evoluzione naturale dei fenomeni costieri che incidono sulle spiagge di San Michele, ma anche di Numana, e Portonovo di Ancona

«Ringrazio l’impegno del Consigliere Regionale Bilò e saluto la presenza contemporanea dell’Assessore di Giunta Aguzzi e dei Presidenti di Commissioni Antonini e Putzu come fatto determinante che dimostra una volta di più quanto la Regione tenga allo sviluppo di questo territorio e per aver accettato il confronto su una vera e propria emergenza con il supporto dei tecnici intervenuti».

Lo ha detto Daniele Silvetti introducendo la riunione tenutasi nella sala convegni del Centro Visite del Parco del Conero alla presenza, oltre che dei vertici politici, anche dei dirigenti regionali Goffi, Piccinini e Ciccioli, i sindaci di Numana e Sirolo, i rappresentanti dei bagnini e degli operatori del turismo.

Il tema sul tavolo è stato «l’emergenza del presente e il futuro della spiaggia di San Michele di Sirolo, una delle spiagge più importanti della Regione Marche, tra le prime 40 spiagge più belle e importanti d’Europa come decretato dal “The Guardian” ed intendiamo dare una prospettiva più certa al settore del Turismo – ha detto Mirko Bilò che ha contribuito all’organizzazione dell’incontro». «Siamo qui con tutta la struttura tecnica – ha sottolineato l’Assessore Aguzzi – a conferma della volontà di trovare una sintesi e risolvere un problema che riguarda non solo questo territorio, essendo il Conero uno dei biglietti da visita su cui il Presidente Acquaroli e tutta la giunta sta puntando per promuovere le Marche». «A proposito del Parco del Conero e tutti i parchi delle Marche – ha aggiunto Aguzzi - posso rassicurare che nell’assestamento di bilancio previsto per il prossimo giugno non solo ripristineremo la dotazione finanziaria a disposizione per un totale di 1,8 milioni ma intendiamo anche destinare risorse per ulteriori progettualità».

La fotografia a cura dei tecnici ha evidenziato quanto sia improcrastinabile individuare un nuovo percorso che sappia coniugare le aspettative del territorio con l’evoluzione naturale dei fenomeni costieri che incidono sulle spiagge di San Michele, ma anche di Numana, e Portonovo di Ancona. Mentre il Sindaco di Numana Tombolini ha sottolineato la necessità di «pianificare interventi duraturi e programmati» il Sindaco di Sirolo Moschella ha invece «prospettato un futuro difficile non solo per le attività turistiche ma anche per la tenuta della fascia costiera su cui poggia il centro di Sirolo».

Marco Zannini, Direttore del Parco del Conero, ha richiamato l’attenzione dell’assemblea alla necessità di sostenere il comparto turistico attraverso interventi di difesa della costa ma senza dimenticare la difesa degli habitat naturali e “prevedendo – ha chiesto – un’attività di compensazione avendo il Parco del Conero tra gli obiettivi primari quello della tutela dell’ambiente accanto a quello della valorizzazione e promozione».

Per procedere celermente è prevista una ricognizione dei fondi stanziati a seguito della mareggiata 2019 e non completamente utilizzati.

Il Presidente di Commissione Consiliare Andrea Putzu ha convenuto che «non si fa turismo senza difesa della costa»; il collega Andrea Antonini ha rimarcato che «solo attraverso scelte di buon senso si potrà porre l’ambiente al centro del percorso condiviso, considerando la biodiversità come ricchezza da tutelare». La riunione sarà convocata nuovamente dopo le ricognizioni dei tecnici.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2022 alle 12:56 sul giornale del 18 maggio 2022 - 142 letture

In questo articolo si parla di attualità, parco del conero, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7PK