contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

La Festa del Mare Raddoppia: Sarà il primo grande evento della Giunta Silvetti [VIDEO]

5' di lettura
570

Due giorni di eventi in tutto il centro, concerto dei Tiromancino e spettacolo pirotecnico innovativo. Con la Festa del Mare sarà il primo passo della giunta Silvetti.

"Non avremo mai più un'estate come questa ad Ancona", dichiara il sindaco Daniele Silvetti durante la presentazione della Festa del Mare. "In questi primi mesi ci siamo dovuti adattare, ma dal 2 settembre inizia un nuovo corso". Così il sindaco introduce la Festa del Mare che si terrà il 2-3 settembre. Sarà questo il primo grande evento della nuova giunta che desidera ripagare gli anconetani e gli operatori commerciali della città dopo un'estate con pochissime occasioni di aggregazione nel capoluogo dorico.

A curare l'evento sarà l'assessore ai grandi eventi Angelo Eliantonio, il quale ha presentato alla stampa la nuova Festa del Mare con il sostegno delle categorie commerciali ed economiche della città e il contributo attivo di aziende locali. In progettazione un calendario di eventi che daranno impulso a una programmazione già in fase di elaborazione e che si svilupperanno durante il prossimo autunno.

La prima evidente novità è il raddoppio delle date. La prima domenica di settembre diventa il primo fine settimana, con un sabato e una domenica ricchi di eventi dedicati prima di tutto al mare. "Abbiamo deciso di partire dall'identità della nostra città, che è sempre stata legata al mare e alla pesca", spiega Eliantonio. "Abbiamo coinvolto associazioni e operatori della pesca per la realizzazione di questo importante evento. La modifica del format era necessaria per conferire maggiore forza a una festa che riflette la nostra storia, le nostre tradizioni e che apre nuove prospettive di crescita".

LE NOVITÀ DELLA FESTA DEL MARE

SABATO 2 SETTEMBRE: CONCERTO TIROMANCINO

Alle ore 21:00, il palco posizionato ai piedi del monumento del Passetto ospiterà i Tiromancino, gruppo italiano di musica leggera guidato da Federico Zampaglione. In apertura della festa, alle ore 18:00, ci sarà un talk di approfondimento sulle tematiche legate alla pesca, seguito da uno show culinario al Passetto, diretto dall'Unione Cuochi Marche. I punti degustazione saranno distribuiti nel canalone di piazza Cavour. Inoltre, ci sarà un punto ristoro al Mercato delle Erbe, un evento organizzato da Cna, una delle strutture più suggestive della città. Numerose attività di ristorazione proporranno menu ispirati ai piatti tipici locali. Tra gli eventi collegati ci sarà anche lo "Sbaracco", un fuoritutto promosso dalla Confartigianato nei negozi di corso Amendola.

In piazza Roma, gli artisti di strada si esibiranno con spettacoli dedicati anche ai più piccoli. In piazza Cavour, ci sarà una Mostra Mercato dedicata al mare, con antiche cartografie nautiche, tele, oggetti e riproduzioni di natanti.

DOMENICA 3 SETTEMBRE: FUOCHI ARTIFICIALI

L'appuntamento con la tradizione è fissato alle 9:00 con la Santa Messa in Cattedrale. Al termine, inizierà la cerimonia commemorativa, con un corteo in mare che vedrà la partecipazione dei diportisti anconetani e la deposizione di una corona. Lo spettacolo pirotecnico delle 22:30 sarà anticipato dal Trofeo delle Batane, in cui sfileranno imbarcazioni provenienti da Ancona, Portonovo, Sirolo e Numana. Alle 22:30, uno spettacolo pirotecnico innovativo si svolgerà lungo corso Garibaldi, con onde realizzate in fibra sintetica lunghe un metro e mezzo per accentuare il legame tra la città e il mare.

ANCONA GUARDA ALLE MARCHE

L'obiettivo del Comune è chiaro: rendere la Festa del Mare un evento attrattivo per tutta la regione. Questa scelta mira a legare il nome di Ancona a questa celebrazione, per onorare la propria identità marittima assieme ai suoi cittadini e per farsi conoscere e riconoscere in tutto il territorio proprio per questa caratteristica. Questo approccio coinvolge anche il settore della pesca, nonostante i prodotti locali siano limitati dalla sospensione delle attività di pesca, che sarà ancora in vigore durante la Festa. Tuttavia, i prodotti tipici come i moscioli, le vongole e il pesce azzurro (non soggetti al divieto) avranno un ruolo di spicco.

Anche la scelta musicale è strategica. I Tiromancino non si esibiscono ad Ancona dal 2007, e il gruppo di Zampaglione non si è esibito recentemente in nessun comune delle Marche. La Festa mira anche ad attirare e intrattenere un pubblico giovane, con il coinvolgimento dell'assessore ai giovani e all'economia della notte, Marco Battino, il quale organizzerà un evento in Piazza del Papa, che parlerà in modo giovane e accattivante del mare.

Il programma completo della Festa del Mare sarà presentato in dettaglio alla stampa una settimana prima dell'iniziativa.

I COMMERCIANTI COINVOLTI

Tra i partecipanti figura anche Andrea Curtatoni di Confcommercio, che ha dichiarato: "Il sindaco ci trova pronti per questo impegno assunto dall'Amministrazione di animare la nostra città con eventi da settembre in poi". Raffaele Giorgetti di Cna Ancona ha affermato: "I nostri commercianti, grazie alla collaborazione dell'Amministrazione anche dal punto di vista tecnico, avranno l'opportunità di organizzare i propri eventi in questi due giorni". Paolo Longhi della Confartigianato ha ricordato come “Questa festa sia importante perché ha anche una buona dose di innovazione con contenuti legati alla economia del mare”. Pericle Truja dell'Accademia della stoccafisso “Questo piatto, lo stoccafisso all'anconitana, fa parte tradizione della città e si cucina da oltre 400 anni. Appartiene anche a questa manifestazione quale elemento identitario del nostro rapporto con il mare”. Per Stella Maris, Marco Bruciapaglia ha sottolineato come la storica associazione dorica si occuperà della parte commemorativa “ma non ci fa che piacere vedere eventi capaci di parlare anche della vita ed economia del mare”. Federico Bigoni di Federpesca Marche ha affermato infine “Il mondo della pesca rappresenta Ancona e abbiamo voluto partecipare dando il nostro sostegno. Mondo della pesca che ha tante potenzialità anche dal punto di vista turistico”.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter




Questo è un articolo pubblicato il 10-08-2023 alle 18:11 sul giornale del 11 agosto 2023 - 570 letture






qrcode