contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Da uno a quinta, II° appuntamento

2' di lettura
1171

Dopo il successo ottenuto con lo spettacolo d’apertura Caravankermesse con David Batignani e Candida Vettori, prosegue la rassegna “Da uno a quinta”, organizzata dalla Compagnia Vicolo Corto con il sostegno della Provincia di Ancona – Assessorato alla Cultura, l’A.M.A.T – Associazione Marchigiana Attività Teatrali e il Teatro Stabile delle Marche – Fondazione Le Città del Teatro.


La kermesse è composta da cinque appuntamenti teatrali, difficilmente assimilabili per linee tematiche ma accomunati dalla loro apertura verso il contemporaneo, dalla comune difesa della funzione civile e culturale del teatro. L’immagine che si è deciso di legare idealmente è il taglio della tela di Lucio Fontana, un gesto con il quale l’artista aprì uno spazio, una dimensione nuova nell\'orientamento delle arti contemporanee. La rassegna si propone di raccogliere i fili di questo guardare oltre, passando attraverso gli squarci e i nuovi modi di fare teatro. Simbolicamente associata alla rassegna è la performance “Show” dell’ italiano Antonio Tagliarini, che riprende l’azione di Fontana con un nastro da pacchi sul palco.


Il secondo appuntamento vede in scena la compagnia de Gli Omini con lo spettacolo \"Gabbato Lo Santo\". La compagnia toscana torna all’Hangar CultLab dopo il successo ottenuto con lo spettacolo CRisiKO! (finalista al Premio Scenario 2007). La particolarità de Gli Omini nasce dalla costruzione delle loro drammaturgie; i loro spettacoli, infatti, prendono vita dal materiale raccolto, dalle persone conosciute durante le loro “residenze” in alcuni paesi d’Italia. Ogni giorno il materiale viene “distillato” per diventare la parte stessa del testo teatrale che verrà poi messo in scena. La fase di scrittura ha inizio contemporaneamente a quella d’indagine. Il nuovo lavoro amplia lo spettro di indagine su una quotidianità condita dal rumore di sottofondo dei feticci mediatici, che parla con disinvoltura di ricostruzione dell’imene per regalo al proprio ragazzo, invoca Padre pio come un coro da stadio e sfoga la propria volgarità e violenza solo quando se lo si può permettere, con le donne ad esempio, o addirittura i morti.


Gli spettacoli si svolgeranno all’Hangar CultLab e avranno inizio alle ore 21.30.

Costo del biglietto 7,00 €. L’ingresso è riservato ai soli soci Arci.


Per informazioni:

Compagnia Vicolo Corto c/o Hangar CultLab

(via Giovanni Conti 10 – Ancona)

www.vicolocorto.it

compagnia@vicolocorto.it



Info pubblico:

tel. 071.2900915

cell. 328.7908884





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2009 alle 12:36 sul giornale del 26 febbraio 2009 - 1171 letture