contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CULTURA

Un libro sul poeta Giampiero Neri edito da Cattedrale

3' di lettura
2451

Incontro ieri a Palazzo Camerata con la casa editrice dorica Cattedrale, che pubblica un libro sul poeta Giampiero Neri, e l\'Assessore Comunale alla Cultura Andrea Nobili, che ha spaziato su altri temi: \"Vogliamo restituire alla città Palazzo Camerata, ripensare la Biblioteca Benincasa con spazi appositi per bambini, e immaginare il quartiere Guasco come il quartiere dell\'artigianato artistico\"

La casa editrice dorica Cattedrale ha pubblicato \'Il mestiere del poeta\', un libro sul poeta di fama nazionale Giampiero Neri. L\'opera, di taglio giornalistico, ripercorre la vita di Neri - il cui vero nome è in realtà Pontiggia, fratello del noto romanziere Giuseppe - attraverso vari epidodi storici di cui è stato protagonista, aggiungendo alcune notazioni sull\'interpretazione di suoi componimenti poetici.


In attesa dell\'incontro con lo stesso Neri, in programma per Lunedì 21 Dicembre alle ore 18.00 a Palazzo Camerata ad Ancona, ieri, sempre a Palazzo Camerata, si è tenuto un primo incontro cui ha partecipato il curatore del progetto e editor della casa editrice Massimiliano Martolini, che ha avuto il saluto dell\'Assessore alla Cultura Andrea Nobili e della Direttrice della Biblioteca comunale \'L.Benincasa\', Dott.Emanuela Impiccini.


Andrea Nobili: \"E\' importante che un libro su un poeta del calibro di Neri sia pubblicato da una casa editrice anconetana, è un fatto di rilievo. Questa occasione di oggi mi consente di sottolineare la volontà mia e dell\'Amministrazione di conferire un nuovo slancio allo spazio di Palazzo Camerata in cui oggi ci troviamo, che verrà utilizzato in futuro come spazio espositivo. Inoltre la scelta di fondo è chiara e va nella direzione di riconsegnare alla città il quartiere Guasco - San Pietro.

Lo immagino in futuro come il quartiere dell\'artigianato artistico, che sarebbe una caratterizzazione importante, un fiore all\'occhiello. Questa riqualificazione passa anche attraverso un restyling stretegico della Biblioteca \'Benincasa\', cui contiamo di iniziare a lavorare il prima possibile, fin da inizio 2010. Stiamo valutando alcuni aspetti: dalla possibilità di realizzare un doppio accesso (lato Piazza del Plebiscito, lato fronte Chiesa San Domenico) con servizi immediatamente accessibili agli utenti a piano terra, all\'idea di avere una biblioteca nella biblioteca, ovvero uno spazio apposito per la lettura dei ragazzi. Ecco, l\'aspetto dei ragazzi mi consente anche di anticipare un altro progetto, che sarà quello di individuazione di percorsi di avvicinamento alla lettura con incontri nelle scuole.

Infine, lo spostamento della Sala Audiovisivi da via Bernabei ci consentirà di recuperare dei locali molto grandi, anch\'essi da reinserire nella riorganizzazione generale della Biblioteca\".


\"Lavoriamo per superare la distanza percepita tra i cittadini e la Biblioteca. Manca un collegamento, vuoi anche per l\'originale concezione dei locali del palazzo che non erano stati pensati per ospitare una biblioteca, tra Ancona e la Biblioteca, e purtroppo il pur ricco patrimonio artistico di cui disponiamo non riesce a ricevere l\'adeguato risalto\", ha concluso la Direttrice Emanuela Impiccini.





Questo è un articolo pubblicato il 17-12-2009 alle 17:37 sul giornale del 18 dicembre 2009 - 2451 letture